A partire dalle 20:00 in Italia di lunedì 26 novembre, la sonda interplanetaria della NASA, InSight, atterrerà sulla superficie del Pianeta Rosso per esplorarne il cuore e fornirci qualche informazione in più. Ma non è tutto. Lo spettacolare evento verrà trasmesso in diretta sulla televisione della NASA e sui vari social network. Ecco come seguire la diretta e cosa accadrà.

La sonda InSight. Si chiama InSight (Seismic Investigations, Geodesy and Heat Transport) la sonda interplanetaria della NASA che si prepara ad atterrare su Marte e che è in viaggio verso il Pianeta Rosso dal 5 maggio 2018. Si tratta di una missione importantissima per la NASA, InSight ha infatti il compito di studiare l'interno di Marte, raggiungerà (si spera) una regione vulcanica vicino all'equatore, si tratta di un'area geologicamente attiva in cui le ultime colate risalgono a qualche milione di anno fa ed è perfetta per studiare il mantello e il suolo del Pianeta.

7 minuti di terrore. InSight dovrà superare quelli che sono stati ribattezzati i ‘7 minuti di terrore', cioè la fase di atterraggio durante la quale la sonda passerà da una velocità di 19.800 km/h a 8 km/h, prima di toccare il suolo marziano con le sue tre gambe. Stiamo parlando di una decelerazione estrema per la quale ci sono a disposizione solo 7 minuti e l'atterraggio si baserà non sull'uso del joystick, ma sui comandi con i quali è stata programmata la sonda.

La diretta. In diretta potremmo seguire il viaggio di InSight a partire dalle ore 20:00 italiane e scoprire in tempo reali i dati della sonda trasmessi grazie ai CubeSats MarCo: questi infatti si stanno avvicinando al punto di incontro con InSight e poi avranno il compito di ricevere i dati, elaborarli ed inviarli sulla Terra. In pratica in tempo reale avremo modo di sapere cosa sta succedendo su Marte, senza dover aspettare le ‘classiche' diverse ore.

Dalla pelle al cuore. Insomma, se la sonda InSight riuscirà a portare a termine la sua missione potremo passare dalla pelle al cuore del Pianeta Rosso e avvicinarci sempre di più alla possibilità di mandare l'uomo su Marte.