Le sigarette elettroniche sono contaminate da tossine batteriche e fungine, questo è quanto sostengono gli esperti della Harvard University al termine del loro studio. Vediamo insieme com’è possibile e cosa significa.

Lo studio. I ricercatori hanno selezionato 37 cartucce per sigarette elettroniche, a volte denominate "cigalike", e 38 prodotti e-liquid, che possono essere utilizzati per ricaricare le cartucce di dieci marchi più venduti negli Stati Uniti. I prodotti sono stati classificati in quattro diverse categorie di sapori: tabacco, mentolo, frutta e altro. Tutti i prodotti sono stati quindi sottoposti a screening per la presenza di endotossina e beta-glucano.

I risultati. I dati raccolti e analizzati hanno mostrato che 17 su 75 prodotti  presi in considerazione, quindi il 23%, contenevano concentrazioni rilevabili di endotossina e che 61 su 75 prodotti, quindi l’81%, contenevano concentrazioni rilevabili di beta-glucano. Ulteriori analisi hanno mostrato che i campioni di cartuccia presentavano concentrazioni di glucano 3,2 volte più elevate rispetto ai campioni di e-liquid. Le concentrazioni di beta-glucano erano anche significativamente più elevate nei prodotti a base di tabacco e mentolo rispetto ai prodotti aromatizzati alla frutta. Lo studio ha anche rilevato che le concentrazioni di endotossina erano più elevate nei prodotti a base di frutta, questo significa che le materie prime utilizzate nella produzione di aromi potrebbero essere state la fonte di contaminazione microbica.

I rischi. Gli esperti spiegano che l’esposizione a queste tossine microbiche è stata associata a molti problemi di salute nell'uomo, tra cui asma, ridotta funzionalità polmonare e infiammazione.

La contaminazione. Ma cosa potrebbe aver provocato questa contaminazione? I ricercatori spiegano che la contaminazione potrebbe essere avvenuta in qualsiasi momento della produzione degli ingredienti o del prodotto finito per sigarette elettroniche. L’ipotesi è che gli stoppini di cotone usati nelle cartucce delle sigarette elettroniche potrebbero essere una potenziale fonte di contaminazione, poiché sia l'endotossina che il beta-glucano sono noti contaminanti delle fibre di cotone.

Lo studio, intitolato "Endotoxin and (1→3)-β-D-Glucan Contamination in Electronic Cigarette Products Sold in the United States", è stato pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives.