Il nostro DNA ci dice se siamo predisposti per vivere con un cane, a quanto pare infatti nei geni c’è un ‘firma’ che svela anni di domesticazione del cane che hanno portato alcuni di noi ad essere naturalmente amanti di questi animali. Vediamo insieme come gli scienziati sono giunti a questa conclusione e cosa comporta.

Cani e DNA. Gli scienziati svedesi e inglesi hanno analizzato il DNA di 35.035 coppie di gemelli e li hanno messi a confronto considerata la presenza di un cane nella vita di questi soggetti. I dati raccolti hanno dimostrato che la presenza di un cane nella nostra vita è una componente ereditabile che quindi è scritta proprio nel nostro genoma. Dopo oltre 15.000 di domesticazione del cane, 30.000 secondo alcuni studi, è risultato che la condivisione della nostra esistenza con questo animale è genetica.

Una scoperta sorprendente. “Siamo rimasti sorpresi nel vedere che il patrimonio genetico di una persona sembra essere significativamente influenzato dal possesso di un cane” hanno dichiarato gli scienziati. Ma cosa implica questa scoperta? “In quanto tali, queste scoperte hanno importanti implicazioni in diversi campi correlati alla comprensione dell'interazione cane-uomo attraverso la storia e nei tempi moderni. Sebbene cani e altri animali domestici siano membri comuni della famiglia in tutto il mondo, poco si sa in che modo influiscono sulla nostra vita quotidiana e sulla nostra salute. Forse alcune persone hanno una maggiore propensione innata a prendersi cura di un animale domestico rispetto ad altri”, fanno sapere gli esperti.

Benefici per la salute. La scoperta è importante perché si posiziona in quel settore della scienza che studia come la condivisione della vita con un cane influenzi anche il nostro stato di salute: molte ricerche hanno dimostrato infatti che chi vive con un cane è più sano. Non è chiaro quali siano i geni esatti responsabili di questa predisposizione, ma ulteriori studi potrebbero svelarcelo aiutandoci anche a capire come la ‘firma’ genetica della domesticazione del cane influenzi i tratti della nostra personalità e altri aspetti come, ad esempio, le allergie.

https://www.nature.com/articles/s41598-019-44083-9Lo studio, intitolato “Evidence of large genetic influences on dog ownership in the Swedish Twin Registry has implications for understanding domestication and health associations”, è stato pubblicato su Scientific Reports.