Se abbiamo acqua sulla Terra, e quindi se c’è vita, è grazie alla Luna, o per meglio dire grazie alla formazione del nostro satellite 4,4 miliardi di anni fa in seguito alla collisione di un corpo della grandezza di Marte, Theia, sul nostro pianeta. Questo è quanto sostengono gli scienziati che ci spiegano nel dettaglio il perché della loro teoria.

La formazione della Luna. Noi sappiamo che la Terra si è formata in un sistema solare ‘secco’, cioè senza acqua, il che rende sorprendente la presenza di acqua sul nostro Pianeta. Per comprendere come ciò sia avvenuto dobbiamo fare un salto indietro di 4,5 miliardi di anni fa. Ai tempi, il nostro sistema solare era strutturato in modo che i materiali ‘asciutti’ fossero separati da quelli ‘umidi’, chiamate condriti carbonacee che sono relativamente ricchi di acqua e provengono dal sistema solare esterno, mentre le condriti non carbonacee sono più ‘asciutte’ e provengono dal sistema solare interno. Studi precedenti ritenevano le condriti carbonacee le responsabili della presenza dell’acqua sulla Terra, ma non era chiaro come potessero essere giunte a noi.

Le impronte genetiche dei materiali del sistema solare. Analizzando gli isotopi di molibdeno, gli esperti sono riusciti a distinguere i materiali provenienti dal sistema solare esterno e quelli dal sistema solare interno. Prendendo in considerazione la Terra, gli scienziati hanno compreso che il molibdeno che è presente oggi nel mantello della Terra si è originato durante gli ultimi stadi di formazione del nostro Pianeta, mentre il molibdeno formatosi precedentemente si trova interamente nel nucleo: questo significa che il materiale carbonio proveniente dal sistema solare esterno è arrivato più tardi sulla Terra.

E non finisce qui. Un ulteriore passaggio dello studio è stato comprendere che la maggior parte del molibdeno nel mantello terrestre arriva da Theia, la cui collisione con la Terra è datata a 4,4 miliardi di anni fa, quando ha portato alla formazione della Terra. Ciò significa che, se grand parte del molibdeno presente nel mantello terrestre proviene dal sistema solare esterno, allora anche Theia doveva provenire dal sistema solare esterno. Secondo gli esperti dunque, è stata proprio questa collisione, che ha dato vita alla Luna, a portare grandi quantità di acqua sulla Terra. “Per dirla semplicemente, senza la Luna probabilmente non ci sarebbe vita sulla Terra”.