Riprogrammare le cellule del cancro
in foto: Riprogrammare le cellule del cancro

Riuscire a sconfiggere il cancro è tra i sogni di molti ricercatori, oggi ci stanno andando vicino gli scienziati della Mayo Clinic in Florida che sono riusciti a riprogrammare le cellule tumorali in modo da riportarle al loro stato iniziale di normalità. La ricerca, intitolata “Distinct E-cadherin-based complexes regulate cell behaviour through miRNA processing or Src and p120 catenin activity” e pubblicata su Nature, rappresenta una “inaspettata nuova biologia che fornisce il codice, il software per spegnere il cancro” ha dichiarato il professor Panos Anastasiadis autore dello studio.

Questo codice è venuto alla luce dopo aver scoperto che le proteine di adesione, responsabili del legame tra le cellule, interagiscono con un microprocessore coinvolto nella produzione delle molecole microRNA che sono attivi nella regolazione dell'espressione genetica. I ricercatori hanno scoperto che, quando le varie cellule entrano in contatto tra di loro, un particolare sottoinsieme di miRNA sopprime i geni responsabili della crescita cellulare. Quando però l'adesione tra le cellule tumorali viene disturbata, le miRNA non riescono a funzionare correttamente e le cellule crescono fuori controllo.

Test di laboratorio hanno mostrato che è possibile controllare ed evitare questo bug agendo direttamente sulle miRNA e regolandone il livello fino a portale ad una situazione di normalità. “Controllando le miRNA difettose nelle cellule tumorali al fine di riportarle a livelli normali – spiega il dottor Anastasiadis – potremmo riportare la cellula stessa alla sue funzionali normali.

Questo significa che, lavorando alla realizzazione di nuove cure, ci sono buone speranze che il cancro possa essere sconfitto. Anche se ovviamente solo studi futuri potranno farci avere nuove informazioni.