L’ansia possiamo sconfiggerla partendo dal nostro intestino e regolando quindi i microorganismi che agiscono al suo intero, gli scienziati che sono giunti a questa scoperta ci spiegano il perché e come possiamo intervenire per vivere più sereni. Ecco come l’ansia passa dall’intestino e come possiamo tenerla a bada mangiando.

Ansia e vita moderna. Ad oggi non soffrire d’ansia è quasi un miracolo, si calcola infatti che nell’arco di una vita almeno un terzo di noi ha sperimentato questo disturbo che può essere anche debilitante. Per questi motivi gli scienziati sempre di più stanno studiando l’ansia e, secondo le ricerche pubblicate sull’argomento, un elemento influente è il microbiota dell’intestino, che contiene mille miliardi di microorganismi che hanno funzioni importanti legate al sistema immunitario e al metabolismo e che forniscono mediatori infiammatori essenziali, nutrimenti e vitamine.

Lo studio. Analizzando 21 studi sull’argomento, alcuni sviluppati considerando gli effetti dei probiotici, altri escludendoli ma considerando gli effetti di un cambio di dieta, gli esperti hanno potuto osservare che, in generale, intervenendo sul microbiota si riscontravano effetti positivi sull’umore con un’importante riduzione dei sintomi dell’ansia.

Come possiamo aiutarci. Gli esperti sostengono che utilizzare o no i probiotici non è fondamentale, ciò che conta, quindi ciò che ha dato effetti negli studi in cui non erano compresi i probiotici, è il cambio di dieta, quindi seguire un regime alimentare corretto di permette di regolare il microbiota e, di conseguenza, di ridurre i sintomi dell’ansia.

Conclusioni. Lo studio è interessante poiché suggerisce agli esperti di prendere in considerazione la possibilità di intervenire sui disturbi dell’umore non solo attraverso gli psicofarmaci, ma anche con terapia di supporto che regolano il microbiota.