Il rischio di schizofrenia nei neonati potrebbe incrementare a seconda di quando i genitori hanno iniziato ad avere rapporti sessuali: vediamo insieme perché per le coppie che fanno sesso da meno di tre anni aumenta il rischio di mettere al mondo bambini schizofrenici.

Schizofrenia, cos’è. La schizofrenia è un disturbo mentale cronico e grave che colpisce il modo in cui una persona pensa, sente e si comporta. Le persone con schizofrenia rischiano di perdere il contatto con la realtà e possono soffrire di allucinazioni, pensieri disordinati, stati d'animo negativi e menomazioni cognitive.

Genetica e schizofrenia. I ricercatori hanno dimostrato che molti geni possono aumentare il rischio di schizofrenia, così come le interazioni tra geni e aspetti dell'ambiente individuale, inclusa l'esposizione a virus, malnutrizione prima della nascita, problemi durante il parto e/o fattori psicosociali.

Preeclampsia e schizofrenia. Tra i fattori di rischio schizofrenia c’è anche la preeslampsia, cioè la più comune complicanza della gravidanza che coinvolge l'infiammazione della placenta, che è associata ad anomalie dello sviluppo nella prole che predispongono ad un aumento da due a quattro volte delle probabilità di sviluppare questa condizione. La ricerca ha anche dimostrato che un lungo periodo di esposizione vaginale pre-gravidanza allo sperma del padre può superare l'intolleranza materna agli antigeni paterni che è un fattore di rischio per la preeclampsia.

Durata dei rapporti sessuali. Gli esperti hanno ipotizzato che se l'intolleranza immunitaria materna allo sperma del padre fosse una causa del rischio di schizofrenia, allora a questa condizione potrebbe essere legata anche la durata dei rapporti sessuali: cioè da quanto tempo i futuri genitori hanno rapporti sessuali. “I nostri risultati concludono che i figli nati da coppie sposate da meno di tre anni hanno un piccolo aumento del rischio di schizofrenia, che è indipendente dai disturbi psichiatrici dei genitori e dall'età paterna”. Per giungere a queste conclusioni hanno analizzato migliaia di dati e hanno scoperto che i figli nati da genitori sposati da meno di due anni, equivalenti a circa un anno di rapporti sessuali pre-gravidanza, rischiavano il 50% in più di sviluppare schizofrenia e per quelli nati da matrimoni che duravano da due a quattro anni l’incremento era del 30%. Al contrario, i figli nati da matrimoni che duravano da più di 5 anni, si è registrata una riduzione del 14% del rischio di schizofrenia.