Il pescatore russo Roman Fedortsov ha forse il profilo Twitter più interessante del web. Qui infatti possiamo osservare i mostri marini più assurdi che pesca durante le sue ore di lavoro, quello appunto di pescatore degli abissi. Di base nel porto della città di Murmansk, in Russia, nell'estremo nord occidentale del Paese, Roman posta quasi quotidianamente gli animali che recupera e che, per il loro aspetto affascinante, misterioso, inquietante e hollywoodiano, potrebbero quasi sembrare dei fake. Osserviamoli da vicino.

In questa foto possiamo vedere un esemplare di pesce dell'ordine dei lofiformi, che comprende circa 322 specie. Si tratta di pesci abissali decisamente bizzarri per noi che hanno adattato le loro caratteristiche fisiche alle condizioni ambientali in cui vivono: ad esempio hanno una specie di lenza che attira le prede (proprio come una canna da pesca) posizionata sopra il capo e che emette luminescenza.

Interessanti sono anche i colori di questi “mostri” marini, di solito scuri per non farsi catturare nelle profondità del mare, anche se non mancano eccezioni, come questo pesce:

I pesci degli abissi sono spesso dotati di dentature “ricche” e prestanti, un esempio è questo animale al quale un dentista potrebbe costare molto caro:

Non solo pesci dagli abissi, anche “ragni” dai colori accesi:

E non mancano quelli che sembrano “alieni”:

Roman di certo ci regala la possibilità di osservare animali provenienti dagli abissi più profondi del nostro mare, purtroppo però raramente riusciamo a capire di quale pesce si tratti, visto che si tratta di animali molto rari.

[Foto di Roman Fedortsov]