20 CONDIVISIONI

“Ridisegniamo l’emofilia”, al via la campagna per regalare un sorriso a chi lotta ogni giorno

Roche, da anni impegnata nella cura delle malattie rare, ha dato il via, con il patrocinio della Federazione delle Associazioni Emofilici (FedEmo) e della Fondazione Paracelso Onlus, alla campagna social “Ridisegniamo l’emofilia”, rivolta a tutti coloro che sono affetti da questa patologia ereditaria e a chi è al loro fianco. Ecco come partecipare all’iniziativa.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Redazione Scienze
20 CONDIVISIONI
Immagine

In tutto il mondo sono circa 320mila le persone colpite da emofilia A, una patologia ereditaria caratterizzata da un’alterazione del processo della coagulazione che può portare a sanguinamenti incontrollati spontanei o causati da piccoli traumi. Soltanto in Italia ce ne sono ben quattromila. Un silenzioso esercito, fatto di bambini, adolescenti e adulti e di tutte le persone che stanno al loro fianco, che quotidianamente sono costretti a sottoporsi a precauzioni e attenzioni costanti. Proprio a loro si rivolge la nuova campagna social di Roche, da anni impegnata nella cura delle malattie rare, con il patrocinio della Federazione delle Associazioni Emofilici (FedEmo) e della Fondazione Paracelso Onlus.

"Ridisegniamo l'emofilia" si rivolge a persone di età differenti, adolescenti, adulti e genitori invitandole a far emergere i propri bisogni e desideri e a raccontare le loro storie di vita quotidiana in chiave positiva così da poter ispirare anche chi ogni giorno affronta la vita al loro fianco. Tutti coloro che sono interessati all'iniziativa possono partecipare condividendo su Facebook e Instagram, attraverso l’hashtag #Ridisegniamolemofilia, una foto, un video, un disegno o un pensiero, su un aspetto della propria vita, un progetto, un’esperienza o una sfida che vorrebbero poter affrontare o vivere in modo differente.

Tutti i contribuiti raccolti saranno di ispirazione per la realizzazione di opere di street-art che, in alcune città italiane, daranno vita alle emozioni e alle aspettative di tutti coloro che vivono con l’emofilia. "Gli avanzamenti rivoluzionari della ricerca scientifica ci permettono oggi di ridisegnare un futuro migliore per le persone con emofilia, così come per i loro familiari coinvolti ogni giorno nella cura e assistenza dei loro cari – commenta Maurizio de Cicco, Presidente e Amministratore Delegato di Roche Italia -. Promuovendo un’iniziativa come “Ridisegniamo l’emofilia” vogliamo incoraggiare e accompagnare un cambiamento positivo nell’approccio alla patologia, insieme all’intera comunità dell’emofilia". Per ulteriori informazioni, basta visitare il sito internet o la pagina Facebook dedicata all'iniziativa.

20 CONDIVISIONI
I funghi champignon bianchi contrastano il diabete: ecco quanti mangiarne ogni giorno
I funghi champignon bianchi contrastano il diabete: ecco quanti mangiarne ogni giorno
In Italia moriamo di infezioni e batteri in ospedale: 20 vittime evitabili ogni giorno
In Italia moriamo di infezioni e batteri in ospedale: 20 vittime evitabili ogni giorno
Malattie rare, le nuove terapie per curare l'emofilia
Malattie rare, le nuove terapie per curare l'emofilia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views