166 CONDIVISIONI
5 Settembre 2020
12:47

Questa quercia italiana ha quasi 1.000 anni: è uno degli alberi più antichi al mondo

Su un terreno roccioso del parco nazionale dell’Aspromonte è stata individuata una quercia che per quasi un millennio è stata in grado di resistere a temperature molto basse, tempeste di neve, venti e siccità, raggiungendo un’età che gli scienziati, attraverso il carbonio-14, hanno stimato essere di 934 ± 65 anni.
A cura di Marco Paretti
166 CONDIVISIONI

Uno degli alberi più antichi del mondo si trova in Italia. Su un terreno roccioso del parco nazionale dell'Aspromonte è stata infatti individuata una quercia che per quasi un millennio è stata in grado di resistere a temperature molto basse, tempeste di neve, venti e siccità, raggiungendo un'età che gli scienziati, attraverso il carbonio-14, hanno stimato essere di 934 ± 65 anni. Non è l'albero più antico attualmente esistente nel mondo, ma il fatto che un legno duro come la quercia in questione sia sopravvissuto così a lungo è straordinario: generalmente le conifere possono sopravvivere diversi millenni, ma i legni duri tendono a marcire dopo qualche secolo.

Nel caso dell'Aspromonte, invece, i ricercatori hanno trovato un piccolo gruppo di querce antichissime: nonostante l'altezza molto elevata, le analisi hanno dimostrato che i cinque alberi analizzati hanno un'età compresa tra i 570 e i 934 anni. L'albero più antico, spezzato nella parte alta ma ancora vivo, è stato rinominato Demeter: cresce ancora a una velocità di circa 0,4 millimetri all'anno. "Ciò che rende le querce dell'Aspromonte così uniche non è solo la straordinaria età di Demeter ma anche la nicchia ecologia che occupano, molto differente dai territori pianeggianti e collinari del centro ed est Europa, dove si trovano le vecchie querce" hanno spiegato i ricercatori nello studio pubblicato su Ecology.

Per analizzare l'età della pianta è stata utilizzata la tecnica del carbonio-14 e non, come si è soliti fare, quella che ha come oggetto i cerchi all'interno del tronco. Nel caso delle querce, infatti, quest'ultima tecnica può risultare imprecisa e fornire un'età più alta di quella reale. Protetta dalla zona remota del parco nazionale, la quasi millenaria quercia sottolinea un elemento fondamentale: la natura è in grado di fiorire per millenni se le viene concesso spazio e tempo. Come la dea mitologica della fertilità a cui deve il suo nome, Demeter è l'incarnazione della natura stessa, in grado di continuare a vivere a lungo lontano dalla mano spesso distruttiva dell'uomo.

166 CONDIVISIONI
L'albero più grande del mondo avvolto da una coperta ignifuga per proteggerlo da un incendio
L'albero più grande del mondo avvolto da una coperta ignifuga per proteggerlo da un incendio
Scoperte in Tibet impronte di bambini di 200mila anni: “È l'opera d'arte più antica”
Scoperte in Tibet impronte di bambini di 200mila anni: “È l'opera d'arte più antica”
Sintomi di Covid-19 sulla pelle, ecco quali sono i più comuni e persistenti
Sintomi di Covid-19 sulla pelle, ecco quali sono i più comuni e persistenti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni