Credit: Jorge Gonzalez
in foto: Credit: Jorge Gonzalez

Tanto tanto tanto tempo fa i coccodrilli erano vegetariani, può sembrare assurdo visto che sono considerati predatori di cui avere molta paura, eppure questo è quanto risulta dai recenti studi effettuati sui denti di questi animali dai ricercati della University of Utah. A dirla tutta non parliamo proprio di coccodrilli, ma dei loro antenati: ecco cosa c’è da sapere sulla dieta vegetariana dei coccodrilli del passato.

Gli antenati dei coccodrilli. Lo studio si è basato sui denti degli antenati degli attuali coccodrilli e alligatori, i coccodrillomorfi, che hanno vissuto sul nostro Pianeta da poco dopo la fine dell’estinzione di massa del Triassico e fino alla fine dell’estinzione di massa del Cretacico. Gli esperti hanno messo a confronto i denti antichi con quelli dei moderni alligatori e coccodrilli e li hanno osservati anche in relazione a quelli di animali erbivori, così facendo hanno scoperto che in passato esistevano moltissimi coccodrillomorfi vegetariani, che preferivano cioè nutrirsi di verdura. Ai tempi c’erano però anche i carnivori, che mangiano principalmente carne, e gli onnivori, che mangiano tutto.

L’importanza dei denti. Gli esperti ci spiegano di aver effettuato le loro analisi sui denti poiché è risaputo che i carnivori possiedono denti semplici, mentre gli erbivori hanno denti molto più complessi, quando agli onnivori, organismi che mangiano sia materiale vegetale che animale, i denti sono un mix delle altre due conformazioni.

Coccodrilli veg. Lo studio in questione è interessante perché dimostra che gli antenati dei coccodrilli seguivano una dieta che, per noi che conosciamo i coccodrilli oggi, è impensabile. Inoltre, gli esperti spiegano che per quanto riguarda quella parte di coccodrilli ‘vegetariani’ del passato, dobbiamo sapere che vivevano in ambienti molto diversi tra loro e questo ci suggerisce che avevano grande capacità di adattamento.

Conclusioni. Una volta scoperto il passato vegetariano dei coccodrilli, gli scienziati vogliono capire perché all’estinzione di massa del Cretaceo sono sopravvissuti quelli carnivori e non quelli vegetariani e quindi che tipo di ruolo abbia avuto la dieta.

Lo studio, intitolato “Repeated Evolution of Herbivorous Crocodyliforms during the Age of Dinosaurs”, è stato pubblicato su Current Biology.