3 Novembre 2021
11:03

Qual è il rischio di miocardite da vaccino Covid nei bambini

I dati degli ultimi studi sul rischio di infiammazione del muscolo cardiaco dopo la vaccinazione anti-Covid indicano che la condizione è molto rara ed è quasi sempre lieve e temporanea. I casi di miocardite che si manifestano in seguito a Covid-19 sono invece molti di più e molto più gravi.
A cura di Valeria Aiello

Quanto sono sicuri i vaccini Covid-19 nei bambini? E qual è il rischio di miocardite dopo la vaccinazione? A chiederselo sono le famiglie (poco più di 3 milioni in Italia) dei bambini dai 5 agli 11 anni, per i quali l’Agenzia europea dei Medicinali (EMA) e l’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) potrebbero decidere presto di autorizzare la vaccinazione anti-Covid, dopo l’approvazione arrivata negli Stati Uniti, dove è stato dato il via libera alla somministrazione di Pfizer-BioNtech in questa fascia di età.

Ma quali evidenze abbiamo sull’incidenza di questa infiammazione del muscolo cardiaco nei più giovani? E quanti sono i casi che si sono verificati in seguito alla vaccinazione? I dati degli ultimi studi indicano che la miocardite legata alla vaccinazione è molto meno frequente e grave di quella osservata in seguito a Covid-19, e che la condizione è spesso lieve e si risolve rapidamente. Al contrario, i casi di miocardite provocati dall’infezione sono molti di più e molto più gravi, possono provocare danni a lungo termine e mettere a rischio la vita.

In particolare, uno studio su oltre 5 milioni di persone vaccinate con Pfizer-BioNTech, in 136 hanno sviluppato miocardite. Un secondo studio, su oltre 2,5 milioni di vaccinati, ha identificato 54 casi di miocardite. I ricercatori hanno anche osservato che l’incidenza della miocardite dopo la vaccinazione varia con l’età, il sesso e la dose, suggerendo che le probabilità sono più alte dopo la seconda dose di un vaccino a mRna nelle persone di sesso maschile e di età compresa tra i 16 e i 29 anni (11 casi di miocardite ogni 100mila vaccinati di sesso maschile in questa fascia di età).

Il rischio di miocardite in seguito alla vaccinazione diminuisce con l’età. “Questa distribuzione è simile a quella osservata nei pazienti con miocardite causata da infezioni virali” ha indicato al New York Times il dottor Paul Offit, direttore del Vaccine Education Center presso il Children’s Hospital di Philadelphia. “Generalmente, la miocardite è un fenomeno post-puberale – ha aggiunto Offit – e questo fa ritenere che non saremo spiacevolmente sorpresi da un’ondata di miocarditi nei bambini più piccoli dopo che saranno immunizzati”.

Perché i benefici del vaccino nei bambini superano i rischi di Covid
Perché i benefici del vaccino nei bambini superano i rischi di Covid
Ritirato studio che collegava il vaccino Covid alla miocardite: “Grave errore nei calcoli”
Ritirato studio che collegava il vaccino Covid alla miocardite: “Grave errore nei calcoli”
I pazienti Covid hanno un rischio di miocardite 16 volte superiore
I pazienti Covid hanno un rischio di miocardite 16 volte superiore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni