Quanto a lungo potremo vivere? La risposta è: boh. A parte le battute, un recente studio della McGill University, intitolato “Many possible maximum lifespan trajectories” e pubblicato su Nature, ci spiega che ad oggi non possiamo dire con certezza quali siano i limiti della nostra vita.

Longevità. Gli ultra centenari ormai sono sempre di più, un esempio sono l'italiana Emma Morano, morta lo scorso aprile all'et`a di 117 anni, e Jeanne Calment, che visse addirittura fino a 122 anni, ma basta guardarci intorno per capire che gli anziani raggiungono sempre più spesso età a tre cifre. L'allungarsi della vita umana ha spesso messo i ricercatori nella condizione di chiedersi: quanto a lungo può vivere il corpo umano? Secondo alcuni la durata media dovrebbe stanziarsi intorno ai 115 anni, ma i ricercatori della McGill University hanno qualche dubbio.

Analisi. Analizzato la durata media della vita degli abitanti degli Stati Uniti, del Regno Unito, della Francia e del Giappone dal 1968 a oggi, i biologi Bryan G. Hughes e Siegfried Hekimi hanno scoperto che, effettivamente, non c'è un vero e proprio limite alla vita umana o, se esiste, ad oggi non possiamo calcolarlo o raggiungerlo. “Non possiamo dire quale sarà il limite di età. In effetti, calcolando i trend degli anni passati, risulta chiaro che la durata massima o comunque la media della vita umana è destinata a crescere”.

Sguardo al passato. Perché non possiamo mettere un limite? Calcolando che nel 1920 l'età media di un canadese era di 60 anni, nel 1980 era di 76 anni e oggi è di 82 anni, diventa difficile affermare con certezza quanto potremo vivere tra vent'anni. Come afferma lo stesso ricercatore Hekimi, “Trecento anni fa le persone vivevano una vita molto breve, se gli avessimo detto che un giorno sarebbero sopravvissuti fino a 100 anni non ci avrebbero creduto”.

Il futuro dell'uomo. Non possiamo dire quanto vivremo perché non sappiamo cosa si inventerà la tecnologia, né sappiamo come come cambierà la medicina e come miglioreranno e peggioreranno le nostre condizioni di vita. Insomma, lo scopriremo solo vivendo, o morendo.