Foto da Wikipedia
in foto: Foto da Wikipedia

Il gelicidio colpisce anche l’Italia e si tratta di un fenomeno meteorologico che, provocato dalla pioggia, porta alla formazione di uno strato di ghiaccio sulle superfici, comprese anche le strade che diventano dunque molto scivolose e, di conseguenza, pericolose. Vediamo nel dettaglio cos’è il gelicidio, come si forma e quali sono i rischi che comporta.

Gelicidio, cos’è

Quando parliamo di gelicidio ci riferiamo ad un fenomeno meteorologico provocato dalla pioggia che rimane in forma liquida anche se la temperatura superficiale è inferiore a zero gradi, per il fenomeno che si chiama sopraffusione, e si congela quando entra in contatto con il suolo.

I rischi del gelicidio.

Il gelicidio può essere molto pericoloso per tutti noi, infatti la pioggia congelata crea uno strato di ghiaccio su tutte le superfici che incontra, rendendo molto rischiose le strade che diventano invisibilmente scivolose sia per i pedoni, sia per le i mezzi di trasporto su gomma. Dobbiamo dunque fare molta attenzione in caso di gelicidio, sia quando camminiamo, sia quando guidiamo:  moderare la velocità può essere un valido aiuto.

Le condizioni per la formazione della pioggia congelante

Il gelicidio si presenza in condizioni meteorologiche specifiche, come spiega l’Arpa, e cioè quando:

  • l’aria più calda in quota è legata a correnti umide e miti da ovest che accompagnano una perturbazione atlantica e sono presenti piogge deboli o pioviggine
  • c’è un cuscinetto di aria fredda al suolo che si è formato da precedenti irruzioni di aria fredda polare.

Pioggia, pioggia congelata e neve, cosa cambia?

Quando le precipitazioni scendono dal cielo al suolo, variano a seconda della temperatura che incontrano prima di arrivare al suolo e al suolo, eccome come si differenziano:

  • pioggia, quando i cristalli fondono prima di arrivare al suolo e la temperatura dei vari strati attraversati è sempre superiore a zero gradi
  • pioggia congelata (gelicidio), quando la pioggia attraversa lo strato sopra il suolo a temperatura superiore a zero gradi e poi quello al suolo a temperatura inferiore a zero gradi, ghiacciandosi
  • neve, quando tutti in tutti gli strati attraversati si registra una temperatura inferiore a zero gradi.