Le persone ansiose fanno fatica a prendere decisioni, ma cosa impedisce davvero loro di fare una scelta? La paura degli imprevisti, e cioè che le cose poi non vadano secondo le aspettative, o della sconfitta, e cioè che qualcosa di brutto possa accadere? Dopo ‘essere o non essere', il dilemma di oggi, per gli ansiosi, è ‘imprevisti o sconfitta'. A spiegarci cosa preoccupi maggiormente chi soffre di ansia sono i ricercatori della Elsevier che su Biological Psychiatry pubblicano lo studio intitolato “Enhanced Risk Aversion, But Not Loss Aversion, in Unmedicated Pathological Anxiety”.

Cos'è l'ansia. L'ansia è uno stato psichico in cui un individuo, cosciente, prova una serie di emozioni come paura, apprensione e preoccupazione accompagnate da respiro corto e nausea. Le persone ansiose tendono a fare fatica a prendere decisione perché hanno paura delle conseguenze delle loro scelte. Le conseguenze potrebbero riguardare eventi inaspettati (imprevisti) eventi negativi (sconfitta): quali spaventano di più le persone ansiose?

Lo studio. Per rispondere a questa domanda, i ricercatori hanno chiesto ad un gruppo di 25 pazienti ansiosi (diagnosticati) e 23 sani di rispondere ad alcune domande utili a determinare la loro capacità di prendere decisioni. Ai partecipanti è stato chiesto di scegliere tra una decisione sicura e una rischiosa, tra una decisione molto sicura e una molto rischiosa e tra una potenzialmente sicura e una potenzialmente rischiosa.

I risultati. I dati raccolti hanno permesso di capire che le persone ansiose hanno più o meno la stessa paura della sconfitta delle persone ‘sane', mentre hanno molta più paura degli imprevisti e dei rischi, e quindi che le cose non vadano secondo le aspettative. Quanto scoperto permette ai ricercatori di comprendere meglio le persone ansiose e di capire che la loro paura in fatto di decisioni non è tanto legata ad eventuali conseguenze negative, quanto semmai a quella di trovarsi di fronte ad una situazione diversa rispetto a quanto programmato.

[Foto copertina di kirkandmimi]