Il panda gigante Shu Qin ha messo al mondo il primo cucciolo della sua specie del 2016 frutto di un accoppiamento naturale e non di inseminazione. Il piccolo è nato presso il cinese China Giant Panda Research Center proprio mentre le telecamere di CCTV News erano accese. Le immagini, che raccontano i primi momenti di vita del cucciolo, sono molto toccanti e mostrano l'istinto materno di questa femmina di panda di sette anni al suo primo parto. Qualche spinta e il piccolino, tutto rosa e senza peli ancora, viene al mondo e ci fa sentire la sua voce. Nel frattempo la mamma lo recupera e lo lecca per tenerlo al caldo.

Secondo le prime fonti, il cucciolo sta bene e sarebbe il risultato di un accoppiamento naturale avvenuto lo scorso marzo. Non si sa chi sia il padre perché Shu Qin ha avuto rapporti sia con Jinke che con Xiangge lo scorso marzo. Il 19 giugno, spiegano i responsabili del centro, l'appetito di Shu Qin è cambiato e proprio questo sarebbe stato il segnale a conferma della gravidanza in corso.

La notizia riempie di gioia tutti gli amanti dei panda e i responsabili del centro in cui vivono questi esemplari anche perché il cucciolo è nato da un rapporto naturale, il che non è scontato con questi animali che spesso hanno difficoltà proprio ad accoppiarsi e quindi a far sopravvivere la specie che è a rischio estinzione. Quanto alla paternità, tra qualche giorno verranno effettuati i test necessari, come quello del DNA, per il momento però la priorità è la sopravvivenza del piccolo che sembrerebbe stare bene, così come sua mamma.

Le buone notizie non finiscono. A quanto pare infatti anche altre tre femmine di panda, Xidou, Cuicui e Meixi, del centro starebbero mostrando alcuni sintomi di gravidanza. Restiamo in attesa di scoprire nuove immagini e nuovi dettagli sul panda neonato.