Un anziano su sei subisce abusi, questo è quanto fa sapere l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il dato, più allarmante di quanto stimato precedentemente, aumenta con l'aumentare dell'età media della popolazione. Lo studio supportato dall'OMS e pubblicato su Lancet Global Health ci svela una realtà dura da accettare e che non sembra migliorare.

Anziani e abusi. Secondo lo studio dell'OMS, circa il 16% delle persone over 60 anni sono state oggetto di abusi psicologici (11,6%), abusi finanziari (6,8%), trascuratezza (4,2%), abusi fisici (2,6%) e abusi sessuali (0,9%). I dati sono stati raccolti da 52 differenti studi su 28 Paesi diversi.

Cosa si intende per abusi. Negli ultimi anni si è registrata una maggiore consapevolezza delle condizioni in cui vivono molti anziani: condizioni di disagio che implicano abbandono o vere e proprie forme di abuso, anche da parte di persone in teoria fidate.

  • Abusi psicologici – comportamenti minacciosi che danneggiano l'autostima delle persone e il loro benessere e che mirano a distruggere
  • Abusi finanziari – comportamenti che mirano ad abusare dei beni finanziari di una persona
  • Negligenza – mancate attenzioni ai bisogni primari della persona (privazione di acqua, cibo, alloggio, vestiti e assistenza medica)

Effetti sulla salute. Gli effetti sulla salute di questi abusi si riscontrano anche sul fisico degli anziani, con lesioni che portano a dolori, e possono portare allo sviluppo di depressione, stress e ansia, nei casi più gravi anche morte.

Il nostro futuro. L'OMS invita ad attuare delle politiche di cura e protezione nei confronti degli anziani, anche considerando che il loro numero è destinato a crescere: entro il 2050 potrebbero essere 2 miliardi le persone over 60.