I narcisisti non si ‘amano' quanto vogliono farci credere, anzi, davanti ad uno specchio provano emozioni negative. A darci questa notizia sono i ricercatori dell'Università di Graz che su Nature hanno pubblicato lo studio intitolato “Self-viewing is associated with negative affect rather than reward in highly narcissistic men: an fMRI study” attraverso il quale ci spiegano quali siano le vere reazioni del cervello delle persone narcisiste.

Narcisisti. Il narcisismo è un disturbo della personalità in cui il sintomo principale è l'egocentrismo unito ad un deficit di empatia ed un'eccessiva sicurezza in sé stessi manifestata a parole. Diciamo che nell'immaginario comune, il narcisista non rappresenta esattamente un ideale positivo, anzi, e non è, a conti fatti, una persona realmente sicura di sé stessa. La conferma di questo arriva proprio dalle reazioni dei cervelli dei soggetti analizzati dai ricercatori.

Lo studio. Per giungere a questa conclusione, gli scienziati hanno chiesto la collaborazione a 600 persone che si sono sottoposte ad un test che determina il livello di narcisismo (questo QUI nel caso voleste provarci anche voi). Tra queste sono state selezionate per la parte successiva dell'esperimento 43 persone persone, di queste 21 hanno totalizzato un punteggio molto alto (quindi sono risultati narcisisti) e 22 hanno totalizzato un punteggio molto basso (quindi non sono narcisisti).

Risultati. A questo punto ai 43 partecipanti, sottoposti a risonanza magnetica funzionale, è stato chiesto di osservare alcune immagini che ritraevano i loro amici, alcune persone sconosciute e loro stessi. Dai dati raccolti è emerso che il cervello dei soggetti narcisisti, quando guardavano le foto di loro stessi, risultava più attivo nelle aree legate ai processi emotionali conflittuali e negativi. Nello specifico, le aree maggiormente interessate erano quella superiore e quella inferiore della corteccia cingolata anteriore conosciuta per essere quella che determina i pericoli e i problemi legati a sé stessi.

Conclusioni. Questo cosa significa? Secondo gli scienziati i narcisisti provano sensazioni negativi alla vista di loro stessi, probabilmente a livello inconscio. Insomma, nella realtà dei fatti i narcisisti non sono poi così innamorati di loro stessi, non sarebbe dunque da considerare ‘brutte persone', come spesso tendiamo a fare, ma semmai individui in costante conflitto interiore.