546 CONDIVISIONI
4 Ottobre 2018
13:58

Morto Leon Lederman, il famoso fisico della ‘particella di Dio’, il bosone di Higgs: cos’è

Il fisico e premio Nobel Leon Max Lederman è morto all’età di 96 anni. Lo scienziato è famoso per essere colui che ribattezzò il Bosone di Higgs come ‘La particella di Dio’. Vediamo insieme che cos’è e perché grazie ad uno studio sui neutrini, nel 1988, ha vinto l’ambito premi Nobel per la Fisica.
A cura di Zeina Ayache
546 CONDIVISIONI

Leon Lederman, il fisico sperimentale che ha vinto un Nobel per la fisica nel 1988 per i suoi studi sui netruini, è morto: era il padre della ‘particella di Dio'. Ma cos'è la ‘particella di Dio' e chi era Lederman?

Chi era Lederman. Nato il 15 luglio 1922, Leon Max Lederman è morto a Rexburg il 3 ottobre 2018 all'età di 96 anni. Dal 1978 al 1989, Lederman diresse il Fermi National Accelerator Laboratory vicino a Chicago che, in queste ore, ha annunciato la sua scomparsa. Il fisico è venuto a mancare nella casa di cura in cui si trovata, nella città di Rexburg, come fa sapere sua moglie Elen Carr Lederman di 37 anni. “Quello che amava veramente era la gente, cercava di educare le persone e aiutarle a capire il mondo della scienza” spiega la donna.

La particella di Dio. Lederman era celebre anche per il suo libro ‘La particella di Dio', cioè il bosone di Higgs, teorizzato a lungo fino a quanto, nel 2012, non ne è stata confermata l'esistenza dal CERN. Il bosone di Higgs è un bosone elementare che è stato teorizzato nel 1964 da Peter Higgs e si tratta di un insieme di particelle responsabili della massa, in pratica senza questo bosone le particelle elementari sarebbero inanimate, motivo per cui è chiamata ‘La particella di Dio'. Il bosone di Higgs rappresentava il tassello mancante del Modello Standard, cioè tutte le teorie che sono alla base della spiegazione della natura.

Un leader e un divulgatore. Lederman è considerato un personaggio fondamentale per la comprensione delle forze di base e delle particelle della natura. Come dichiara Michael Turner, professore all'Università di Chicago, Lederman “era un leader molto più avanti del suo tempo nell'educazione scientifica, nel servire da ambasciatore per la scienza in tutto il mondo e nel trasferire i benefici della ricerca di base al bene nazionale”. Lederman infatti è stato anche un importante divulgatore che credeva nell'importanza del diffondere il sapere.

Il Nobel del 1988. Leon Max Lederman, con Melvin Schwartz e Jack Steinberger, ha vinto il Nobel per la Fisica nel 1988 per aver stabilito l'esistenza di due tipi di neutrini, nasceva così il neutrino muonico. L'ipotesi degli scienziati era del 1962.

546 CONDIVISIONI
Morto Riccardo Giacconi, Nobel per la Fisica e padre dell'astronomia a raggi X
Morto Riccardo Giacconi, Nobel per la Fisica e padre dell'astronomia a raggi X
Cos'è la sindrome di Cotard, la rara patologia mentale “dell'uomo morto”: sintomi e cura
Cos'è la sindrome di Cotard, la rara patologia mentale “dell'uomo morto”: sintomi e cura
Campus Party, il campeggio (a Milano) per i giovani digitali
Campus Party, il campeggio (a Milano) per i giovani digitali
71.217 di Tecnologia Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni