Essere uomini, non sposati e nati in Paesi a basso e medio reddito sono fattori che, indipendentemente l’uno dall’altro, sono correlati a un maggiore rischio di morte per Covid-19. Lo indicano i risultati di un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature Communication dall’Università di Stoccolma che ha esaminato i dati dei decessi per Covid-19 registrati in Svezia fino allo scorso 7 maggio.  “Esistono fattori di rischio associati al rischio di morte da COVID-19  – spiegano i ricercatori – . Abbiamo esaminato come il rischio di morte vari in base a caratteristiche sociodemografiche fondamentali, come età, genere, stato civile, reddito personale, istruzione e regione di residenza e nazionalità”.

Mortalità per Covid-19

Oltre all’età avanzata, osservano gli studiosi, essere uomini, essere nati in Paesi a basso e medio reddito, avere uno scarso livello di istruzione sono “tutti fattori associati individualmente ad un rischio fortemente più elevato di morte per Covid-19 – ha detto Sven Drefahl, professore associato dell’Unità di Demografia dell’Università di Stoccolma e autore principale dello studio – . I nati all’estero, ad esempio, hanno generalmente una mortalità doppia rispetto alle persone nate in Svezia, anche quando la ricerca ha tenuto conto del reddito e del livello di istruzione”.

I risultati dello studio hanno indicato che gli uomini hanno più del doppio del rischio di morte di Covid-19 rispetto alle donne. I nati in Paesi a basso e medio reddito del Medio Oriente e del Nord Africa una mortalità doppia da Covid-19 per le donne e tre volte più alta per gli uomini rispetto alle persone nate in Svezia. I nati all’estero, in Paesi a basso e medio reddito al di fuori del Medio Oriente e del Nord Africa, hanno invece una mortalità di 1,5 volte più alta.

Lo studio afferma inoltre che le persone single hanno un rischio di morte per Covid-19 due volte maggiore rispetto alle persone sposate. “In questo – ha aggiunto Drefahl – va tenuto in considerazione che i single vivono in un ambiente meno protetto rispetto a coloro che vivono una relazione di coppia . Il matrimonio può portare a una vita più sana, con un minor rischio di malattia rispetto a non essere sposati. Questo può anche spiegare l’elevato rischio di morte per Covid19 osservato nelle persone non sposate”.

Riguardo il livello di istruzione, negli uomini con una scuola dell’obbligo e un’istruzione secondaria superiore il rischio di morire per Covid-19 è circa il 25% più alto rispetto agli uomini con un’istruzione post-secondaria superiore. Le donne con una scuola dell’obbligo e un’istruzione secondaria superiore corrono un rischio 40-50% maggiore di morire di Covid-19 rispetto alle donne con un'istruzione post-secondaria superiore.