“A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai”, così recitava una canzone che si è rivelata premonitrice di ciò che è avvenuto presso il Drakenstein Lion Park in Sud Africa. I responsabili del parco hanno infatti annunciato che sotto Natale sono nati tre cuccioli di leone bianco che, attualmente, godono di ottima salute. Ma non è tutto. Questa nascita ha infatti del miracoloso visto che Brutus, il papà, è stato sottoposto a vasectomia più di tre anni fa.

Il parco sudafricano in questione infatti è un santuario che non prevede l'accoppiamento e che recupera gli esemplari di leone sequestrati in seguito a maltrattamenti. Il protagonista della vicenda, il prestante leone Brutus, ha subito ben tre anni fa un intervento di vasectomia che avrebbe dovuto mantenerlo attivo sessualmente, ma incapace di riprodursi. E così è stato, fino ad oggi.

Brutus infatti fa coppia da più di tre anni con Nala, un esemplare di quasi 6 anni di leone bianco, con la quale ha avuto più rapporti sessuali durante il lungo periodo di sopravvivenza. Risulta quindi sorprendente che questa nascita avvenga a così tanto tempo di distanza dall'operazione.

“Lo staff ha notato che, nei giorni prima di Natale, Nala si comportava in modo strano – raccontano i responsabili del parco – Nala aveva infatti tre piccoli di leone bianco”.

Molte sono state le critiche piovute addosso ai responsabili del centro che ad oggi ancora non sanno darsi una spiegazione. Per il momento si sono limitati a constatare che Nala e Brutus sono ottimi genitori e che, una volta cresciuti i piccoli, il papà verrà nuovamente sottoposto a vasectomia.