miglior terrario

Il terrario è uno spazio dove poter ricreare l'habitat naturale di particolari animali o piante. È la struttura perfetta per far vivere il suo ospite in totale sicurezza. In genere, è usata per le tartarughe, i rettili come lucertole e serpenti, o per particolari tipologie di piante, come le felci o il muschio. All'interno di queste teche è possibile ricreare degli ecosistemi con differenti climi e temperature.

In genere si tratta di strutture rettangolari o a forma geometrica. La grandezza va scelta in base allo spazio che abbiamo in casa ma, soprattutto del tipo di ospite. Quelle di grandi dimensioni sono adatte per serpenti e altri grandi rettili, mentre quelle dalle dimensioni ridotte sono perfette per ospitare piante, insetti o piccoli rettili. Possono essere realizzate in vetro, plastica o legno. Offrono diverse funzioni come il controllo della luce UV ed il livello di umidità. Queste funzioni permettono di soddisfare le esigenze di tutti gli animali e ricreare le diverse tipologie di habitat.

Possono essere acquistati in tutti i negozi specializzati in prodotti e accessori per animali esotici e piante. Anche nella sezione dedicata su Amazon è possibile confrontare diversi modelli con diverse fasce di prezzo. Qui abbiamo raccolto per voi i migliori terrari presenti online.

Classifica dei migliori terrari

Abbiamo raccolto per voi i migliori terrari presenti online. Per la scelta abbiamo considerato il rapporto qualità/prezzo e le recensioni degli utenti.

Askoll Terrario

Askoll Terrario

Askoll propone questo terrario in vetro con apertura frontale per la ventilazione. Il fondo è impermeabile con base rialzata mentre in alto vi è una rete di copertura in acciaio inossidabile. Presenta una parete di polistirolo come sfondo roccioso. L'apertura frontale facilita sia le azioni di pulizia che di inserimento del cibo.

  • dimensioni: 20 x 20 x 30 cm

MPS – Tartarughiera Kleo

MPS - Tartarughiera Kleo

Questo terrario MPS è realizzato totalmente in plastica trasparente. È perfetto per ospitare 2 tartarughe piccole, sia di acqua che di terra. La parte superiore è formata da una griglia che permette la ventilazione. All'interno della vaschetta, che può essere aperta semplicemente sganciando i fermi, c'è una pedana gialla dove le tartarughe possono salire per uscire dall'acqua.

  • dimensioni: 58 x 31 x 31 cm

Hagen Micro terrario

micro terrario in vetro

Hagen propone questo piccolo terrario in vetro per rettili o anfibi. Può ospitare tarantole, piccoli serpenti o insetti. La ventilazione è assicurata tramite la finestra anteriore brevettata. Telaio inferiore sollevato da terra in modo da adattarsi al riscaldamento a pavimento, base impermeabile. Porta con chiusura a prova di fuga per evitare evasioni. Ingressi richiudibili per la gestione di cavi e/o tubi.

  • dimensioni: 20 x 20 x 20 cm

REPITERRA Terrario grande

vivarium per rettili

Repiterra propone questo vivarium per rettili. Realizzato per 3 lati in legno con parete frontale in vetro. Può ospitare serpenti, gechi e scorpioni. Lastre di vetro galleggiante con bordi lucidi usato come ante scorrevoli (4 mm). Il piano terra ha un livello di riempimento di 10 cm. È senza decorazioni e accessori in dotazione. Fori per cavi o simili non sono presenti, ma possono essere realizzati facilmente. Ben aerato.

  • dimensioni: 120 x 60 x 60 x 60 cm

Exo Terra Terrario in Vetro

Exo Terra Terrario in Vetro

Il terrario Exo terra è realizzato in vetro ed è la struttura perfetta per ricreare l'habitat naturale per rettili e anfibi. Il pavimento è impermeabile e la base del terrario è sollevata in maniera da consentire l'installazione di un sistema di riscaldamento del substrato, la finestra anteriore garantisce la giusta ventilazione all'interno della teca. È dotato di due porte per un accesso sicuro che impedisce la fuga agli animali. Nella confezione è incluso lo sfondo che riproduce una straordinaria ambientazione naturale ed è facile da tagliare.

  • dimensioni: 60 X 45 X 90 Cm

Ciano Tartarium

Ciano Tartarium 

La teca in vetro Tartarium  è dotata di supporti in plastica, comprensivi di due rampe con tappetino nero antiscivolo e zona asciutta, realizzata in plastica bianca con finiture lucide. Il coperchio in plastica è posto solo sopra le pedane. Serve a favorire il riposo delle tartarughe e un' ottimale esposizione al calore, essenziale per il loro benessere e la loro crescita. Può ospitare sia tartarughe di terra che di mare.

  • Dimensioni: 76.2 x 25 x 29.8 cm

Exoterra Kit terrario

terrario per tartarughe terresti

Exo Terra propone questo terrario in vetro adatto per tartarughe terrestri. Può ospitarne fino a 3 se di piccole dimensioni. Ha il supporto per l'illuminazione con lampadina fluorescente compatta UVB 150. Un piccolo abbeveratoio per l' acqua dove le tartarughe possono anche immergersi. È possibile posizionare anche un nascondiglio, come una piccola grotta, e delle piante artificiali.

  • dimensione: 60 x 35 x 23 cm

Exo Terra Faunarium – Terrario Standard

Exo Terra Faunarium - Terrario Standard

Questo terrario Exo Terra è perfetto se dovete trasportare animali vivi o per animali che devono essere sottoposti ad un periodo di quarantena. Può contenere ospiti di piccole dimensioni, come l'insetto stecco stecco o piccoli rettili. Realizzato in plastica trasparente, così potrete sempre tenere sotto controllo l'animale o le piante al suo interno. Il coperchio ha una portellina trasparente per inserire il cibo. È disponibile in diverse dimensioni.

  • dimensioni: mini ( 18 x 11,6 x 14,5 cm) – piccolo ( 23 x 15,3 x 16,5 cm) – medio ( 30 x 19,3 x 20,5 cm) – grande ( 37 x 22 x 24,5 cm)

KnikGlass Set di 3 terrari

KnikGlass Set di 3 terrari 

Il set di terrari per piante firmato KnikGlass è composto da 3 bolle di diverse dimensioni. Ogni bolla ha un foto per agganciare l'appendino, in plastica, incluso nella confezione, per fissare il terrario alla parete. Sono perfetti per ospitare le piante grasse e i cactus. Le bolle sono realizzate interamente in vetro e sono un'idea anche per decorare le stanze della tua casa.

  • dimensioni: piccolo ( 10,2 cm di diametro, 6,6 cm di profondità, apertura circa 4,1 cm) – Medio ( 12,2 cm di diametro, 7,6 cm di apertura profonda circa 5,1 cm) – Grande ( 15,2 cm di diametro, 9,1 cm di profondità, apertura circa 6,1 cm)

Concretelab&co kit con felce e fittonia

Concretelab&co kit con felce e fittonia

L'ultima proposta della nostra classifica è questo mini kit per creare il tuo micro ecosistema dove ospitare qualche piccola pianta grassa. Il kit contiene una vasta selezione di materiali che ti permettono di essere creativo e costruire il tuo mini giardino: vetreria con tappo in sughero, stabilimento fittonia, felce, compost multiuso, carbone attivo, muschio di sfagno essiccato, pietre di drenaggio, ciottoli decorativi, pietre bianche, sabbia essiccata in forno, legno di derivazione, pennello, 1 spiedino in legno con sughero.

  • dimensioni: diametro di apertura 8,5 cm, diametro 9 cm, altezza 19,5 cm.

Come scegliere il miglior terrario

Ora che avete scoperto quali sono i migliori terrari in commercio, non vi resta che acquistarne uno. Ma prima di farlo, vi invitiamo a leggere la pratica guida con i criteri da valutare per fare il migliore acquisto. Tartarughe, serpenti, pogone o piante: è vero che ogni specie ha delle esigenze particolare ma ci sono degli aspetti che vanno rispettati per tutti e sono universali. Vediamo insieme quali sono.

Tipologia di terrario

Partiamo subito dalla differenza più evidente quando parliamo di terrari. Questa struttura può essere aperta, quindi senza chiusura di sicurezza, o chiusa. Ma come decidere? In realtà è abbastanza semplice ed intuitivo. Il terrario aperto viene usate generalmente per le piante grasse o per gli animali che non sono in grado si arrampicarsi e scappare via, per esempio le tartarughe. Le strutture chiuse, invece, sono utilizzate per contenere animali pericolosi.

Materiali

La prima cosa da valutare è il tipo di materiale con cui è realizzato il terrario. Vediamo insieme i pro e i contro dei diversi materiali.

  • vetro: è un materiale impermeabile, quindi perfetto sia per le piante che per gli animali che necessitano di un clima umido. Permette di guardare al suo interno ed è facile da pulire. Purtroppo, è molto fragile e pesante. Quindi optate per questo tipo di terrario solo se non avete intenzione di spostarlo.
  • legno: è il materiale più diffuso. In commercio ce ne sono tanti disponibili già composti oppure da montare a casa. A differenza del vetro, non è impermeabile, quindi, necessita di essere trattato con pitture adatte a respingere l'acqua e l'umidità. In genere, non è adatto agli animali acquatici. È molto usato per i serpenti e le tartarughe di terra.
  • rete: è il materiale meno usato. Perfetto per ospitare tartarughe o rettili che vivono e prediligono ambienti secchi. È sicuramente la scelta più economica, permette una buona ventilazione, non assorbe gli odori ed è facile da pulire. Tra i contro c'è che è poco versatile perché è possibile solo aggiungere la terra sul fondo.
  • resina: questo è il materiale più costoso ma ha numerosi vantaggi. È molto resistente, è impilabile e dura a lungo.
  • plastica: è molto diffuso per trasportare gli animali o, comunque, pensato per soste brevi. Molto leggero e quindi facile da spostare. Perfetto per accogliere gli insetti. Non può essere usato come soluzione definitiva per la vita degli animali.

Dimensioni e forma

Le dimensioni dello spazio dove alloggerà il tuo ospite sono molto importanti. Prima di acquistare un terrario, valuta se hai lo spazio disponibile idoneo a far vivere un animale senza causargli stress che è la causa di numerose malattie e di morte. In genere, sono rettangolari o quadrati. Possono essere lunghi e larghi oppure stretti e alti. La scelta dipende solo dal tipo di animale che deve ospitare. Se parliamo di specie che strisciano, opta per la prima soluzione. Se invece sono animali che si arrampicano sarà meglio la seconda. Oltre a questo, considera che dovrai avere lo spazio per creare dei nascondigli dove il tuo ospite potrà andare quando è sotto stress o per stare tranquillo.

Infine, considera che gli animali crescono e si sviluppano. Alcuni anche velocemente. Quando compri un terrario valuta le dimensioni future del tuo animale.

Tipi di habitat nel terrario

È molto importante ricreare l'habitat naturale adatto per l'animale o la pianta che dovrà vivere all'interno del terrario. Sappiamo bene che in natura esistono moltissimi ecosistemi e microclimi, qui analizzeremo i principali e i più diffusi.

  • giungla: è indicato per ospitare animali che amano aggrapparsi e o arrampicarsi. Bisogna ricreare delle temperature alte con un tasso alto anche di umidità.
  • deserto: questo habitat è molto facile da creare ma ha bisogno di molta manutenzione e attenzione. Di giorno le temperature devono essere molto alte mentre la notte bisogna abbassarle. Per questo spazio basterà inserire della sabbia con pietre e poca vegetazione. È molto importante riuscire a garantire una buona ventilazione.
  • foresta: qui le temperature devono essere più miti e adattarsi alle diverse stagioni. La vegetazione è composta da felci e rami. Anche qualche elemento acquatico può essere inserito, tipo piccole cascate.

Per rendere più naturale e verosimile l'habitat per il vostro ospite è importante scegliere anche il giusto substrato con cui ricoprire la base del terrario. I materiali più usati sono la sabbia, i trucioli di carta riciclata, i sassolini oppure la moquette.

Chiusura e sicurezza

La chiusura di un terrario è molto importante sia per garantire che gli animali non scappino ma anche per mantenere costante la temperatura interna ed evitare che le piante muoiano. Per questo motivo, si consiglia di optare per vetri molati, se scorrevoli ancora meglio. In questo modo sarà più sicuro anche dare da mangiare senza fughe impreviste. Per sentirvi ancora più sicuri, potete optare per un catenaccio extra da inserire esternamente.

Ventilazione e luce

È importante garantire al tuo ospite, animale o vegetale, il giusto ricambio di aria e la giusta ossigenazione. Per garantire il ricircolo dell'aria puoi inserire delle bocchette all'interno del terrario. Assicurati che i fori che farai per inserire queste bocchette non siano tanto grandi da permettere al tuo ospite di andare in giro per casa. Anche garantire la giusta temperatura è importante per far vivere bene il tuo animale. A tal proposito, puoi aiutarti con dei tappetini riscaldanti, lampade o altri accessori come le rocce riscaldanti. Per avere sempre tutto sotto controllo, puoi inserire nel terrario dei termometri.

Tra gli animali più sensibili al ricambio di aria, c'è il camaleonte. Per tale motivo, spesso in presenza di questo animale, si opta per un terrario che abbia almeno un lato in rete, così che l'aria possa circolare tranquillamente.

Umidità e acqua

Anche il livello di umidità è molto importante, soprattutto per alcune specie. Anche in questo caso, ci sono degli strumenti, gli igronometri, che misurano il valore dell'aria. Ogni animale necessita di un livello differente di umidità. Per esempio, nei rettili un livello di umidità troppo bassa predispone a potenziali problemi renali secondari e a disidratazione cronica, così come un livello troppo alto può provocare altri problemi.

Un'altra componente fondamentale è la presenza di una fonte di acqua. La vasca deve essere grande e pesante. Grande per permettere all'animale di entrarci ed uscirci comodamente, pesante in modo che non si rovesci.

Piante e accessori

Ci sono alcuni accorgimenti che rendono lo spazio costruito per il vostro ospite più accogliente, più simile al suo habitat naturale e anche più funzionale. Per esempio, la presenza di grotte, piante, rami o cascate. Inserite piante artificiale, altrimenti potrebbero morire a causa del calore, e oggetti non ingeribili. Un altro elemento, è la presenza di immagini di sfondo con paesaggi, rocce, boschi. Questo renderà molto naturale il terrario. Infine, gli animali notturni, necessitano di una luce rossa. In questo caso, potrete acquistare delle lampadine ad hoc. Fate sempre attenzione e coprirle con una rete così da evitare che l'animale possa scottarsi e farsi male.

Marca

PMS MPS Kleo, JINCAO Geometric Terrarium, Exo Terra sono alcune tra le marche più conosciute di terrari per piante ed animali esotici. Tutti i modelli sono presenti su Amazon, dove troverete tutte le descrizioni per fare l'acquisto più adatto alle vostre esigenze.

Prezzo

Il prezzo di un terrario varia in base alla grandezza, ai materiali e agli accessori inclusi venduti insieme alla struttura. Per i modelli più semplici e piccoli, come le vasche di plastica per tartarughe il prezzo si aggira intorno ai 15 euro mentre per i terrari in vetro idonei ad ospitare grandi rettili o anfibi il prezzo sale fino ai 500 euro.

Dove collocare un terrario

Il luogo ideale è l'angolo più tranquillo della casa: lontano dal passaggio continuo di persone, non raggiungibile da cani e gatti. Tutto questo, infatti, stresserebbe oltremodo il vostro animale. Un'altro accorgimento importantissimo è non posizionare mai la teca in una posizione esposta direttamente ai raggi UV. Il sole potrebbe surriscaldare la struttura, portandola ad una temperatura letale per la vita del vostro animale.

Come pulire un terrario

Come abbiamo visto mantenere un ambiente pulito è molto importante per garantire il benessere delle piante o dell'animale che vive nel terrario.

La pulizia di uno spazio dove sono contenute le piante è molto semplice. Basta rimuovere le foglie, i ramoscelli e poco altro che è caduto. Quando parliamo di una teca per animali, la situazione potrebbe diventare più complicata. Infatti, è importante rimuovere tutti gli escrementi e i bisogni che l'animale ha lasciato in giro. Disinfettare con una prodotto a base di candeggina per eliminare eventuali parassiti e funghi. Evitate i prodotti a base di fenoli se il vostro ospite è un rettile. Se avete un animale aggressivo o che tende a scappare, vi consigliamo di utilizzare un tappetino rimovibile che può essere estratto e inserito in maniera molto veloce.