132 CONDIVISIONI
23 Luglio 2018
18:17

Meghalayan, benvenuti nella nuova età geologica: iniziata 4.200 anni fa, ce ne siamo accorti ora

Siamo giunti nell’età del Meghalayan. Anzi no c’eravamo già da 4200 anni e non lo sapevamo. Un team di scienziati dell’International Commission on Stratigraphy ha decretato i nomi delle età che compongono il periodo di tempo che stiamo vivendo, usando come limite della nostra, una terribile siccità avvenuta agli albori delle grandi civiltà.
A cura di Lorenzo Fargnoli
132 CONDIVISIONI

Stiamo vivendo una nuova era geologica e si chiama Meghalayan, a farcelo sapere è l'International Commission on Stratigraphy che ha il compito di decretare questo nome. Si, se te lo stai chiedendo, esiste davvero un ente che si riunisce e, dopo anni di studi, decide i vari nomi dei periodi geologici. I geologi hanno suddiviso e nominato minuziosamente i diversi periodi che si sono susseguiti nella storia della Terra fin dalla sua nascita 4,54 miliardi di anni fa, come Cretaceo, Mesozoico eccetera. Tutti questi periodi descrivono lassi di tempo più o meno grandi e si dividono in ordine di grandezza in eoni, ere, periodi, epoche ed età. In questo momento stiamo vivendo nell'eone Fanerozoico che contiene l'era Cenozioica durante il periodo Quaternario nell'epoca dell'Oleocene e per finalmente finire nell'età Meghalaya.

  • Eone – miliardi di anni
  • Era – centinaia di milioni di anni
  • Periodo – decine di milioni di anni
  • Epoca – decine di milioni di anni
  • Età – migliaia di anni

Meghalayan. Ci siamo accorti di vivere nella nostra età con 4200 anni di ritardo. Per datare le varie età infatti gli studiosi usano suddividerle per enormi eventi climatici. Più di 2000 anni prima della morte di Gesù, agli albori delle grandi civiltà agricole, una grave siccità, che si protrasse per quasi 200 anni, sconvolse il pianeta e i suoi abitanti, lasciando prove in tutti e sette i continenti conosciuti. "L'età Meghalayan è unica tra i molti intervalli della scala temporale geologica, in quanto il suo inizio coincide con un evento culturale globale prodotto da un evento climatico planetario" ha affermato il dott. Stanley Finney, professore di scienze geologiche presso la Long Beach State University e segretario generale dell'Unione internazionale delle scienze geologiche (IUGS).

Ma perché queste età hanno dei nomi così strani? Il motivo è abbastanza semplice, per determinare i grandi eventi climatici del passato i geologi hanno cercato le loro tracce chimiche nelle rocce del pianeta. La traccia chimica del Meghalayan viene da una stalagmite delle caverne nello stato indiano nord-orientale di Meghalaya e da qui il singolare nome.

Stalagmite indiana che mostra l’inizio dell’era Meghalaya
Stalagmite indiana che mostra l’inizio dell’era Meghalaya

Le altre due età dell'Oleocene. I ricercatori si sono accordati anche per decidere le rimanenti due età dell'epoca che stiamo vivendo. Il Northgrippian è stato caratterizzato da un brusco raffreddamento delle temperature globali. Un'enorme quantità d'acqua dolce, riversata in mare dello scioglimento dei ghiacciai canadesi, ha interferito con le correnti marine generando l'irrigidimento del clima. L'età primogenita dell'Oleocene invece è il Greenlandian, definita dalla fine dell'ultima era glaciale e dalla liberazione dai ghiacci delle terre emerse e probabilmente anche dal ritorno della vegetazione.

132 CONDIVISIONI
Vanno in una nuova casa e scoprono qualcosa che risale a oltre 100 anni fa
Vanno in una nuova casa e scoprono qualcosa che risale a oltre 100 anni fa
3.997 di WebMix
Influenza, quando va fatto il vaccino e perché è importante
Influenza, quando va fatto il vaccino e perché è importante
L'idolo di Šigir è di 11.500 anni fa: il doppio più antico delle piramidi d'Egitto
L'idolo di Šigir è di 11.500 anni fa: il doppio più antico delle piramidi d'Egitto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni