37.998 CONDIVISIONI

L’Etna sta scivolando verso il mare: serio rischio di tsunami disastroso

Un fianco dell’Etna sta scivolando lentamente verso il mare e un movimento rapido ed improvviso potrebbe provocare uno tsunami disastroso per la regione Sicilia. Questo è quanto sostengono i ricercatori tedeschi che stanno monitorando il vulcano e che hanno registrato uno spostamento di 4 centimetri verso il mare in 8 otto giorni.
A cura di Zeina Ayache
37.998 CONDIVISIONI

Il fianco sud-orientale dell'Etna sta pericolosamente e lentamente scivolando verso il mare, un eventuale rapido ed improvviso movimento potrebbe provocare uno tsunami disastroso. Questo è quanto sostengono gli scienziati del GEOMAR Helmholtz Centre for Ocean Research di Kiel che stanno studiando i movimenti dell'Etna con particolare attenzione al fianco subacqueo. Ma cosa significa che l'Etna sta scivolando verso il mare? E quando potrebbe esserci lo tsunami?

L'Etna sta scivolando verso il mare. Gli esperti spiegano di aver monitorato i movimenti subacquei dei fianchi dell'Etna e di aver registrato un abbassamento verso il mare di quattro centimetri in soli otto giorni. Questi dati hanno portato gli esperti a presupporre che un'improvvisa e rapida discesa del pendio verso il mare potrebbe provocare uno tsunami con effetti disastrosi per l'intera regione.

Preoccupazioni per il vulcano e la Sicilia. L'Etna è il vulcano più attivo d'Europa e, anche per questo, è costantemente monitorato dagli scienziati e dalle nostri autorità con misurazioni satellittari che, proprio in questo periodo, hanno messo in luce ciò che sta accadendo al fianco sud-orientale e che quindi sta lentamente scivolando verso il mare. Il resto del vulcano invece è stabile.

Dobbiamo avere paura? Gli esperti non riescono a fare previsioni, spiegano che per ora è del tutto sconosciuto se e come il movimento continuerà sott'acqua, le misurazioni utilizzate non sono in grado di prevederlo. Quel che è chiaro, almeno secondo gli scienziati tedeschi, è che se il fianco dovesse rapidamente e bruscamente scivolare in mare, potremmo trovarci di fronte ad uno tsunami altamente distruttivo: ma ad oggi non si può prevedere se davvero accadrà né quando.

Cosa sta provocando il movimento verso il mare. I risultati ottenuti confermano che responsabile della forza trainante verso il mare sarebbe la gravità e quindi non l'ascesa del magma, come precedentemente ipotizzato. Ulteriori analisi potranno fornirci nuove informazioni.

37.998 CONDIVISIONI
Perché non c’è rischio immediato di violente eruzioni dell’Etna
Perché non c’è rischio immediato di violente eruzioni dell’Etna
22 di Videonews
Innalzamento del livello del mare: ecco le città a rischio. Colpa del riscaldamento globale
Innalzamento del livello del mare: ecco le città a rischio. Colpa del riscaldamento globale
3.517 di Videonews
Tartaruga appena nata si dirige verso il mare: le immagini sono tenerissime
Tartaruga appena nata si dirige verso il mare: le immagini sono tenerissime
550 di Animali
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni