La chiamano epidemia da ‘collo da tablet' ed è quella condizione per cui sentiamo dolore a collo e spalle. L'utilizzo di smartphone e tablet, oltre a modificare il modo in cui interagiamo con il mondo, sta anche influenzando la nostra postura al punto da sviluppare un dolore cronico che ha conseguenze sulla nostra salute. Vediamo insieme cos'è il ‘collo da tablet', quali sono i rischi e come possiamo evitarlo.

Collo da tablet/smartphone, cos'è. Il ‘collo da tablet' è una condizione associata al sedersi senza schienale mentre guardiamo il nostro telefono o il nostro tablet con, appunto, il collo piegato in avanti, che colpisce principalmente i giovani e che ha conseguenze peggiori sulle donne.

Sintomi del ‘collo da tablet'. I sintomi più frequenti del ‘collo da tablet' sono rigidità, dolore a collo e parte superiore della schiena, ma anche a braccia, mani e testa. Il disagio che porta è moderato per il 55% delle persone, ma per il 10% è grave e per il 15% è dannoso al punto da compromettere la qualità del sonno. L'affaticamento è un'altra conseguenza del ‘collo da tablet'.

Cosa provoca il ‘collo da tablet'. Il ‘collo da tablet' è una conseguenza delle nostre posture errate, come ad esempio sedersi senza schienale, tenere il dispositivo sul grembo, guardare il telefono o il tablet dopo averlo appoggiato su una superficie piatta e quindi non inclinandolo come lo schermo di un computer. Tutto ciò ci porta a flettere il collo in avanti per periodi molto lunghi e questo ha conseguenza sulla colonna vertebrale poiché non si tratta di una posizione naturale per noi.

Più colpite le donne. Le ricerche effettuate in materia hanno dimostrato che il ‘collo da tablet' colpisce molto di più le donne, forse a causa di un minor tono muscolare nelle aree interessante o per la minor lunghezza delle braccia.

Cosa utilizzare un tablet o uno smartphone. Per quanto possa sembrarci assurdo, dovremmo imparare a ‘scrollare' correttamente questi dispositivi per evitare conseguenze sul nostro stato di salute. Ma come? Utilizzare sedie con schienali, tenere il dispositivo inclinato e appoggiato su un supporto e fare attività sportiva che ci aiuti a sviluppare i muscoli del collo e delle spalle (consigliato soprattutto per le donne).