Mangiare fino a 12 uova a settimana per un anno non incrementa il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari in pazienti con diabete di tipo 2. Questo è ciò che sostengono i ricercatori dell'Università di Sydney che sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition hanno pubblicato il loro studio intitolato “Effect of a high-egg diet on cardiometabolic risk factors in people with type 2 diabetes: the Diabetes and Egg (DIABEGG) Study—randomized weight-loss and follow-up phase”. Ma cosa significa?

Uova e diabete, primo test. Da sempre si dice che non bisogna mangiare troppe uova a settimana poiché sono pericolose per la nostra salute, in particolare per la salute delle persone con diabete di tipo 2: questo alimento incrementerebbe infatti il rischio di sviluppare malattie cardiovascolare. Per capire se questo mito alimentare fosse realistico, i ricercatori australiani hanno chiesto a due gruppi di partecipanti di mangiare 12 uova e meno di 2 uova a settimana per tre mesi, mantenendo però il loro normale regime alimentare. Dai dati raccolti non sono emerse differenze per quanto riguarda i marker che indicano il rischio di malattie cardiovascolari.

Uova e diabete, secondo test. Nel secondo test, agli stessi partecipanti è stato chiesto di seguire una dieta specifica per la perdita di peso per tre mesi durante i quali hanno mangiato le stesse quantità di uova dei mesi precedenti (quindi un gruppo 12 a settimana e l'altro meno di due a settimana). E così hanno poi proseguito per i successivi sei mesi, sempre ovviamente seguiti dai ricercatori. Anche in questo caso, i dati raccolti non hanno dimostrato significative differenze tra i partecipanti. “Diversamente da quanto consigliato normalmente per il consumo di uova per i soggetti con pre-diabete e diabete di tipo 2, la nostra ricerca indica che le persone non devono rinunciare alle uova, se fanno parte di una dieta sana” spiega il dottor Fuller, autore dello studio.

Dieta sana, il vero segreto. Il vero segreto è infatti una dieta sana ed equilibrata: nel caso in questione infatti gli esperti hanno rimpiattato i grassi saturi, come il burro, con altri monoinsaturi o polinsaturi, come l'avocado e l'olio d'oliva.

Uova e colesterolo. Insomma, mangiare uova non è pericoloso per i nostri livelli di colesterolo, così come per i soggetti diabetici, e trattandosi di una fonte proteica importante, che ha benefici per la salute del cuore e degli occhi, che aiuta a regolare l'apporto di carboidrati e grassi e che fa bene alle donne in gravidanza, non dovrebbe essere esclusa dalla nostra dieta.