in foto: Bere alcolici ci fa venire fame

Gli estrogeni influenzano il nostro cervello e ci fanno bere di più e ubriacare prima. Questo è quanto sostengono i ricercatori dell'UIC College of Medicine che hanno analizzato gli effetti degli estrogeni sul cervello in relazione all'assunzione di alcol. I risultati dello studio, intitolato “Estradiol increases the sensitivity of ventral tegmental area dopamine neurons to dopamine and ethanol”, sono stati pubblicati su PLOS ONE. Ma andiamo nel dettaglio.

Lo studio. Partendo dal presupposto che nell'area tegmentale ventrale VTA del cervello (detta anche ‘centro di ricompensa') viene rilasciata dopamina (neutrotrasmettitore del benessere) in seguito ad uno stimolo di piacere (ad esempio mangiare cioccolata), i ricercatori si sono chiesti quale relazione ci fosse tra la VTA, l'alcol e gli estrogeni. Per capirlo hanno preso in esame alcune femmine di topo durante il periodo in cui si raggiunge il picco di estrogeni e durante quello delle perdite vere e proprie, e ne hanno analizzato i livelli di dopamina nel VTA, successivamente hanno somministrato loro dell'alcol e hanno rianalizzato i valori.

Risultati. Dai dati raccolti è emerso che nelle topoline durante il picco di estrogeni la produzione di dopamina raddoppiava rispetto alle femmine in estro, inoltre in quelle che avevano assunto alcol la risposta dei neuroni alle bevande risultava superiore.

Conclusioni. I risultati hanno portato dunque i ricercatori a ritenere che un elevato livelli di estrogeni può indurre le donne a bere più alcol (perché il cervello in quella fase si ‘gratifica' ancora di più rispetto al solito) che ha tra l'altro un effetto maggiore. “Le donne potrebbero essere più vulnerabili agli effetti dell'alcol durante alcune fasi del ciclo mestruale e cioè quando i livelli di estrogeni sono più alti”, spiegano gli esperti.

Alcol e rischi. I ricercatori spiegano che le donne dovrebbero fare attenzione a quando e quanto bevono poiché il rischio è di abusare di alcol che è dannoso per la salute.