Noctiluca scintillans è il nome di un'alga bioluminescente
in foto: Noctiluca scintillans è il nome di un'alga bioluminescente

[Foto da Wikipedia.org]

Ad Hong Kong le Noctiluca scintillans, alghe conosciute anche come “fuoco di mare”, hanno “acceso” i fondali con la loro tipica luce blu.

Uno spettacolo naturale

L'effetto ottico creato da queste alghe, se per i turisti e gli abitanti della zona è affascinante e misterioso, per gli scienziati non è però un buon segno delle condizioni dell'acqua, visto che sono più floride dove abbondano azoto e fosforo. Secondo quanto dichiarato da Samantha Joye, oceanografa della University of Georgia, il costante aumento del numero di alghe presenti in questa zona potrebbe risultare pericoloso per la vita marina, oltre che per la pesca locale, perché potrebbe essere conseguenza dell'inquinamento agricolo.

Alghe tossiche?

Queste alghe potrebbero essere tossiche per i pesci
in foto: Queste alghe potrebbero essere tossiche per i pesci

[Foto da Wikipedia.org]

Le Noctiluca sono infatti potenzialmente tossiche, si comportano come vere e proprie alghe, quando in realtà sono organismi unicellulari che agiscono sia come animali che come piante, sia come prede che come predatori, si nutrono di plancton e, per queste caratteristiche, la loro presenza può aumentare l'accumulo di tossine nella catena alimentare, come sostiene l'oceanografo R. Eugene Turner della Louisiana State University.

Impatto sull'ambiente

Le Noctiluca scintillans sono dette anche fuoco di mare
in foto: Le Noctiluca scintillans sono dette anche fuoco di mare

[Foto da Wikipedia.org]

L'elevato tasso di ammoniaca contenuto nei vacuoli dell'alga potrebbe danneggiare i pesci che tendono ad evitare le loro zone di fioritura. Non è un caso infatti che nelle coste est e ovest dell'India, dove le Noctiluca sono massivamente presenti, il mercato della pesca sia crollato.