19 Settembre 2016
11:16

La Norvegia promuove la caccia: “Uccidere 7 lupi su 10, in totale 47”

In Norvegia, a sorpresa, il governo ha concesso ai cacciatori di uccidere fino a 47 dei 68 esemplari di lupi attualmente liberi sul territorio. La decisione è arrivata in seguito alla morte di alcune pecore, ma non tutti sono d’accordo con questa scelta.
A cura di Zeina Ayache

Il governo norvegese ha concesso ai cacciatori di uccidere 47 dei 68 lupi attualmente liberi sul territorio nazionale. Stiamo parlando del 70% della popolazione di questo animale che, proprio in Norvegia, è considerato seriamente a rischio estinzione. La notizia della decisione politica ha immediatamente fatto il giro del mondo e acceso la polemica con il WWF che, in queste ore, si è più volte dichiarato contrario alla scelta presa lo scorso venerdì. Ma perché un Paese così attento all'ambiente e alla fauna nazionale è giunto ad una simile decisione?

A quanto pare a dare il via alla polemica sarebbero stati gli allevatori vittime dell'istinto predatore dei lupi. Alcune pecore infatti sarebbero state catturate e uccide dal canide nazionale e il danno economico inflitto avrebbe spinto i lavoratori a chiedere la strage. Nella realtà dei fatti riportati dal WWF, il numero di animali predati sarebbe minimo e non giustificherebbe la mattanza di lupi concessa. Come dichiarato dalla stessa portavoce norvegese del WWF, Nina Jensen, la decisione presa dal governo rappresenta “un massacro di massa” che non ha precedenti negli ultimi 100 anni e che è controcorrente rispetto alle politiche di conservazione applicate in Norvegia.

Vittime dei lupi sarebbero stati anche alcuni cani e anche in questo caso gli attivisti sottolineano come non si possano colpevolizzare i lupi che, in fondo, agiscono semplicemente seguendo le motivazioni di specie: si tratta di predatori che si scontrano con altri predatori per il controllo del territorio. Sta dunque ai cacciatori stessi preoccuparsi per l'incolumità dei propri cani da caccia e non è certo lo sterminio dei lupi la risposta ad una simile situazione. Così come non è giustificata l'uccisione dei lupi che non sono stati coinvolti nella morte delle pecore.

Se è vero che la popolazione dei lupi norvegesi è raddoppiata nell'ultimo anno, è anche vero che non stiamo parlando di un numero eccessivo, ma di circa 68 esemplari sparsi su tutto il territorio nazionale e di una specie animale considerata fortemente a rischio estinzione.

I lupi della Norvegia sono (quasi) tutti salvi: stop ai cacciatori dal governo
I lupi della Norvegia sono (quasi) tutti salvi: stop ai cacciatori dal governo
Influenza, nuovi virus più cattivi: 7 milioni a letto. Prevenzione, sintomi e cure
Influenza, nuovi virus più cattivi: 7 milioni a letto. Prevenzione, sintomi e cure
Riavviare iPhone 7 e 7 Plus con Hard Reset: cosa cambia rispetto al passato
Riavviare iPhone 7 e 7 Plus con Hard Reset: cosa cambia rispetto al passato
54.427 di Tecnologia Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni