Passeggiare in mezzo alla natura allontana i pensieri negativi
in foto: Passeggiare in mezzo alla natura allontana i pensieri negativi

Trascorrere almeno due ore alla settimana in natura può aiutare il nostro stato di salute e benessere, questo è quanto sostengono i ricercatori della University of Exeter. Vediamo insieme come la natura sia in grado di farci stare meglio e dunque perché dobbiamo fare il possibile per preservarla. Ecco cosa c’è da sapere sui benefici della natura.

Natura e benefici. Una ricerca condotta dalla University of Exeter, pubblicata su Scientific Reports e finanziata dal NIHR, ha rilevato che le persone che trascorrono almeno 120 minuti alla settimana in natura hanno maggiori probabilità di godere di una buona salute e di un benessere psicologico superiore rispetto a quelli che non vivono la natura neanche una volta alla settimana.

Lo studio. Per giungere a questa conclusione, gli scienziati hanno utilizzato i dati provenienti da quasi 20.000 persone in Inghilterra e hanno scoperto che non importa se i 120 minuti sono stati vissuti nel corso di una singola visita o con visite più brevi, inoltre la soglia di 120 minuti è valida sia per gli uomini che per le donne, gli anziani e i giovani, per coloro che vivono in aree sia ricche che povere, e anche per persone con malattie o disabilità di lunga durata: insomma, la natura fa bene a tutti.

Amare la natura anche perché ci fa bene. Il dott. Mat White, della University of Exeter, che ha condotto lo studio, ha dichiarato: "È risaputo che fare una vita all'aria aperta, in natura, può essere un bene per la salute e il benessere delle persone, ma fino ad ora non eravamo in grado di dire esattamente quanto fosse il tempo minimo necessario per ottenere questi benefici”. La maggior parte delle passeggiate in natura prese in considerazione da questa ricerca si è svolta a soli due chilometri da casa, quindi anche visitare i parchi urbani sembra essere benefico. “Due ore alla settimana si spera che sia un obiettivo realistico per molte persone, soprattutto perché si può distribuire questo tempo su un'intera settimana per ottenerne benefici”, concludono i ricercatori.

Perché la natura fa bene. Ci sono molte ragioni per cui trascorrere del tempo in natura può essere benefico per la salute e il benessere, tra queste anche avere una nuova prospettiva sulle circostanze della vita, ridurre lo stress e godersi il tempo di qualità con amici e parenti. “Le scoperte attuali offrono un valido supporto agli operatori sanitari nel formulare raccomandazioni sul trascorrere del tempo in natura per aiutare la salute e il benessere di base”.

Lo studio, intitolato “Spending at least 120 minutes a week in nature is associated with good health and wellbeing”, è stato pubblicato su Scientific Reports.