1.747 CONDIVISIONI
12 Febbraio 2021
13:30

La maggior parte delle persone è naturalmente “armata” contro il coronavirus

Lo suggerisce un’analisi dei ricercatori dell’Università di Tel Aviv che ha evidenziato la presenza di alti livelli di anticorpi diretti contro Sars-Cov-2 in un piccolo gruppo di pazienti israeliani con forme gravi di Covid. I risultati supportano inoltre l’uso della terapia anticorpale combinata per prevenire e trattare la malattia.
A cura di Valeria Aiello
1.747 CONDIVISIONI

La maggioranza delle persone può produrre anticorpi neutralizzanti contro Sars-Cov-2 nei casi gravi di Covid-19. Lo suggerisce un’analisi dell’Università di Tel Aviv che, utilizzando approcci molecolari e bionformatici, ha confrontato la risposta anticorpale di otto pazienti israeliani con Covid grave e dieci con sintomi lievi a un mese e mezzo dall’infezione.

I risultati dell’indagine, pubblicati sulla rivista scientifica Plos Pathogens, hanno mostrato che i pazienti che hanno sviluppato le forme più gravi della malattia presentano concentrazioni più elevate di anticorpi diretti con il dominio di legame al recettore (RBD) della proteina Spike che il virus utilizza per legare le cellule umane e penetrare al loro interno. In particolare, tra gli anticorpi isolati da due di questi pazienti, entrambi ricoverati in ospedale per grave polmonite e febbre alta prolungata, sei hanno mostrato una potente attività neutralizzante.

L’analisi bioninformatica dei dati ha inoltre suggerito che la maggior parte delle persone sarebbe in grado di produrre prontamente anticorpi neutralizzanti contro Sars-Cov-2 nei casi gravi di Covid, indicano gli autori dello studio, i cui risultati supportano l’uso della terapia anticorpale combinata per prevenire e trattare l’infezione.

Combinazioni di diversi tipi di anticorpi neutralizzanti hanno bloccato efficacemente il virus in coltura” riportano i ricercatori, secondo i quali “anche in presenza di vaccini anti-Covid, fornire ai medici terapie specifiche contro l’infezione è estremamente importante. Le combinazioni di anticorpi neutralizzanti rappresentano un approccio promettente verso un trattamento efficace e sicuro dei casi gravi di Covid-19, specialmente nella popolazione anziana o nelle persone con malattie croniche che non saranno in grado di produrre così facilmente questi anticorpi dopo l’infezione o la vaccinazione”.

1.747 CONDIVISIONI
Osservata lieve riduzione della trasmissibilità nella maggior parte delle varianti del coronavirus
Osservata lieve riduzione della trasmissibilità nella maggior parte delle varianti del coronavirus
Perché nei corridoi stretti c'è un rischio maggiore di infettarsi col coronavirus
Perché nei corridoi stretti c'è un rischio maggiore di infettarsi col coronavirus
Le persone con disabilità intellettive hanno un rischio maggiore di morire per Covid
Le persone con disabilità intellettive hanno un rischio maggiore di morire per Covid
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni