La leonessa Zuri ha ucciso, soffocandolo, il leone Nyack, padre dei suoi tre cuccioli. Il tragico evento è avvenuto nello zoo di Indianapolis e i responsabili della struttura stanno ancora cercando di capire cosa possa essere successo per portare ad un simile e letale scontro tra i due felini. La coppia viveva insieme da otto anni e nel 2015 aveva dato alla luce tre cuccioli, uno dei quali era presente al momento dell'attacco. Cosa è successo?

Il tragico racconto. I responsabili dello zoo raccontano di esserci precipitati nel recinto dei leoni dopo aver sentito una serie di insoliti ruggiti, lì hanno trovato la leonessa Zuri e il leone Nyack nel bel mezzo di un combattimento. I responsabili hanno cercato invano di dividere i due fino a quando la leonessa ha affondato i suoi denti nel collo del leone trattenendo il morso fino ad ucciderlo per soffocamento, la stessa tecnica utilizzata per le prede. In presenza della coppia c'era anche Sukari, la figlia dei due, una dei tre cuccioli nati nel 2015, gli altri si chiamano Mushaka ed Enzi e da inizio anno vivono in un'area separata, come previsto al raggiungimento dell'età di giovani adulti, questo per mantenere l'equilibrio all'interno del gruppo ed evitare eventuali contese di ruoli.

Cosa ha scatenato l'attacco. Dallo zoo fanno sapere che si tratta del primo scontro tra i due che vivono insieme ormai da otto anni, quindi non è chiaro cosa possa aver scatenato l'attacco della femmina ai danni del maschio. Zuri è una leonessa di 12 anni, mentre Nyack un leone di 10. L'evento, per quanto sia da considerarsi raro, può comunque accadere in natura, ma mai inaspettatamente: per questo c'è da capire la dinamica dell'incidente.

L'annuncio della morte. La scomparsa del leone Nyack è stata annunciata su Facebook dove i responsabili dello zoo fanno sapere che nei prossimi giorni cercheranno di comprendere cosa possa essere successo. Nyack viene descritto come un ‘leone magnifico' che mancherà molto sia ai responsabili che se ne prendevano cura, sia ai visitatori della struttura.