Credit: idornbrach
in foto: Credit: idornbrach

Le persone che seguono attentamente una dieta principalmente vegetariana rischiano meno di sviluppare il diabete di tipo 2, questa è la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori che ci spiegano quali siano gli alimenti che più ci aiutano a mantenerci in salute e quale sia il segreto per il successo di questo regime alimentare. Ecco cosa c’è da sapere sui benefici della dieta principalmente vegetariana.

Verdure e frutta, sì, ma come? Sono sempre di più le persone vegetariane e vegane che scelgono quindi di rinunciare alla carne e al pesce, così come ai derivati, per questioni di salute o per motivi etici, e, visto il crescente interesse della popolazione nei confronti di un’alimentazione più cruelty-free, gli scienziati si sono chiesti quali fossero i suoi benefici. Per farlo, hanno analizzato centinaia di migliaia di dati raccolti da altrettante persone con e senza il diabete.

Cosa mangiare per ridurre il rischio di diabete di tipo 2. Dai dati raccolti è emerso che le persone scelgono due tipologie di ‘diete a base vegetale’, una più ‘sana’ che include frutta verdura, grano integrale, frutta secca e legumi, e una ‘meno sana’ che, oltre a questi alimenti, include anche le patate, la farina bianca, lo zucchero e un piccola quantità di prodotti di origine animale.

Il segreto dell'efficacia. Dallo studio è emerso che le persone che seguono fedelmente una dieta a base vegetale hanno il 23% di probabilità in meno di sviluppare il diabete di tipo 2 rispetto a coloro che invece sgarrano spesso: il segreto di questo regime alimentare è la serietà.

Perché la dieta a base vegetale contrasta il diabete di tipo 2. Gli esperti spiegano che mangiare alimenti di origine vegetale ha effetti positivi in generale sullo stato di salute: questi infatti migliorano la sensibilità dell’insulina, la pressione del sangue, riducono il peso corporeo e alleviano le infiammazioni sistemiche, tutti elementi questi che di solito contribuiscono al rischio di diabete.

Conclusioni. Gli scienziati suggeriscono dunque di preferire una dieta a base vegetale che comprenda frutta e verdura, grano integrale, tufo e altri alimenti sani, come la frutta secca.

Lo studio, intitolato “Association between plant-based dietary patterns and risk of type 2 diabetes: a systematic review and meta-analysis”, è stato pubblicato su JAMA Internal Medicine dall’Harvard Chan School.