Fare colazione prima dell'attività fisica permette al corpo di bruciare più carboidrati durante gli esercizi e di digerire più in fretta il cibo mangiato dopo l'allenamento. A darci questa notizia sono i ricercatori della University of Bath che sulla rivista American Journal of Physiology-Endocrinology and Metabolism hanno pubblicato lo studio intitolato “Pre-Exercise Breakfast Ingestion versus Extended Overnight Fasting Increases Postprandial Glucose Flux after Exercise in Healthy Men”. Ma come è possibile?

Colazione si o no. Per giungere alle loro conclusioni, i ricercatori hanno chiesto a due gruppi di volontari di sottoporsi ad alcuni test. Ad un gruppo è stato chiesto di fare colazione (con una prescelta porzione di porridge) due ore prima di fare esercizio, ad un altro invece di fare la stessa colazione però tre ore dopo aver fatto esercizio. Gli scienziati hanno prelevato alcuni campioni di sangue prima e dopo l'attività fisica da entrambi i gruppi e hanno analizzato i livelli di glucosio e di glicogeno nei muscoli. Dai dati raccolti è emerso che coloro che avevano fatto colazione bruciavano più rapidamente i carboidrati durante l'attività fisica e digerivano e metabolizzavano più in fetta il cibo ingerito dopo gli esercizi.

Quindi colazione sì. Il ricercatore Javier Gonzalez, uno degli autori dello studio, spiega che “è il primo studio ad esaminare il mondo in cui la colazione fatta prima degli esercizi influenza la nostra risposta al cibo dopo lo sport”. I risultati insomma dimostrano che, per chi pratica attività fisica e vuole mantenersi in forma, l'ideale è fare colazione così da bruciare i carboidrati durante lo sport e digerire meglio dopo. Attenzione, i ricercatori sottolineano che non si tratta di carboidrati mangiati durante la colazione, ma in generale i carboidrati immagazzinati nei nostri muscoli come glicogeni. Ovviamente fare colazione non significa mangiare enormi quantità di cibo: sulle porzioni e gli alimenti esatti però i ricercatori non sono stati specifici se non in relazione al porridge.