Chi fa uso di cannabis ingrassa meno rispetto a chi non ne consuma, questa è la conclusione a cui sono arrivati gli scienziati della Michigan State University che hanno analizzato gli effetti di questa sostanza sulle persone, vediamo insieme i dettagli di questa ricerca che apre nuove riflessioni sull’obesità.

Cannabis e peso. Per comprendere gli effetti della cannabis sul peso, gli esperti hanno effettuato due ricerche in diversi periodi tra il 2001 e il 2002 hanno chiesto ai partecipanti le loro abitudini di consumo della cannabis, come ad esempio la frequenza, tra il 2004 e il 2005 gli stessi partecipanti sono stati nuovamente presi in analisi e nuovamente è stato chiesto loro quali fossero le abitudini di consumo, in entrambi i casi, gli esperti hanno monitorato l’Indice di Massa Corporea delle persone. I dati raccolti hanno dimostrato che coloro che fumavano marijuana erano ingrassati meno rispetto a coloro che invece non ne facevano uso.

Come è possibile? Non è chiaro come mai la marijuana riesca a limitare l’aumento di peso, ma secondo una teoria degli esperti, la causa potrebbe essere legata ad una migliore regolare dell’energia possibile grazie all’influenza che i recettori dei cannabinoidi esercitano sul sistema endocannabinoide, che modula l’appetito. Secondo un’altra teoria, la causa di questa limitazione dell’aumento di peso sarebbe da attribuire ad altri recettori cannabinoidi che avrebbero proprietà anti infiammatorie.

Conclusioni. Ancora non è esattamente chiaro come la cannabis possa regolare il peso di chi ne fa uso, ma questo studio apre la strada a nuove ricerche per capire, ad esempio, come aiutare chi soffre di obesità.

Lo studio, intitolato "Are cannabis users less likely to gain weight? Results from a national 3-year prospective study", è stato pubblicato sulla rivista International Journal of Epidemiology.