Le infezioni da streptococco di gruppo A invasivo hanno già provocato 12 morti nell’Essex, nell’Inghilterra orientale. Vediamo insieme cosa sono le infezioni da streptococco di gruppo A invasivo, come si diffondono, quali sono i sintomi e come si curano. Ecco cosa c’è da sapere sulle infezioni da streptococco di gruppo A invasivo.

Cos’è e quali malattie porta lo streptococco di gruppo A invasivo,

Lo streptococco di gruppo A (GAS) è un batterio che si trova spesso nella gola e sulla pelle.

Le infezioni più comuni causate da GAS sono mal di gola e infezioni della pelle come impetigine. Possono verificarsi altre malattie a seguito di infezioni GAS come la febbre reumatica acuta, cioè una malattia che colpisce il cuore e le articolazioni, e la glomerulonefrite post-streptococcica, cioè una malattia che colpisce i reni.

Batterio killer, i rischi per la vita

Una malattia grave, a volte pericolosa per la vita, può insorgere quando i batteri penetrano in parti del corpo dove normalmente non si trovano batteri, come sangue, muscoli o polmoni. Queste infezioni sono chiamate ‘malattia GAS invasiva (iGAS)’.

Le persone a più alto rischio di infezione da iGAS sono molto giovani, molto anziane e con un sistema immunitario debole.

I sintomi dell'infezione da iGAS

L’infezione da iGAS si manifesta entro 12 /24 ore, periodo durante il quale può diventare pericolosa per la nostra vita. I sintomi di iGAS sono:

  • febbre alta
  • gravi dolori muscolari
  • qualche volta il rossore dove c’è una ferita

I sintomi di iGAS possono dipendere anche da dove si trova l'infezione nel corpo che può essere asintomatica o avere ripercussioni su gola e pelle.

Cura e trasmissione del batterio killer

Per questa tipologia di infezioni è prevista una cura antibiotica e, nella maggior parte dei casi le persone infette devono essere ricoverate in ospedale.

Le infezioni provocate da questo batterio sono particolarmente contagiose, basta uno starnuto, un bacio o un contatto con la pelle, per questo bisogna fare molta attenzione se si è a stretto contatto con qualcuno che mostra già i sintomi.