900 CONDIVISIONI
31 Luglio 2021
14:49

In Groenlandia si è sciolto così tanto ghiaccio in un giorno da coprire la Florida con 5 cm d’acqua

I dati mostrano che la calotta glaciale ha perso 8,5 miliardi di tonnellate di massa superficiale nella sola giornata di martedì, generando acque di disgelo che si sommano al continuo aumento del livello globale dei mari causato dai cambiamenti climatici.
A cura di Valeria Aiello
900 CONDIVISIONI

I ghiacci della Groenlandia sono sempre più in sofferenza a causa dei cambiamenti climatici. La calotta glaciale più settentrionale della Terra è entrata in un periodo di rapido declino, facendo registrare ritmi di scioglimento crescenti sotto la pressione delle temperature record che stanno colpendo la regione.

I dati mostrano che nella sola giornata di martedì 27 luglio sono state perse 8,5 miliardi tonnellate di massa superficiale, generando acque di disgelo che potrebbero coprire l’intero stato della Florida, sommergendolo sotto 5 centimetri d’acqua. Giovedì 29 si sono sciolti altri 8,4 miliardi di tonnellate di calotta glaciale, secondo quanto riportato dal sito di monitoraggio Polar Portal.

È un livello di scioglimento molto alto, che probabilmente cambierà il volto della Groenlandia, perché è un motore molto forte per l’accelerazione dello scioglimento futuro, e quindi per l’innalzamento del livello del mare”, ha affermato al Guaardian Marco Tedesco, esperto di ghiacciai presso la Columbia University e ricercatore aggiunto alla Nasa.

Tedesco ha spiegato che alcune zone di alta pressione stanno richiamando aria calda da Sud “come un aspirapolvere”, trattenendola sulla Groenlandia orientale e causando temperature record che nella giornata di mercoledì hanno raggiunto i 19,8 °C. “Abbiamo avuto eventi atmosferici di questo tipo anche in passato, ma ora stanno diventando sempre più lunghi e più frequenti” ha precisato il ricercatore.

Una tendenza sempre più crescente che, sciolta la neve stagionale, sta esponendo al disgelo i ghiacci più interni che alimentano l’innalzamento del livello dei mari. “La neve funge da coperta protettiva per i ghiacciai, per cui una una volta sparita si instaura uno stato di scioglimento sempre più veloce – ha aggiunto Tedesco – . È incredibile vedere quanto siano vulnerabili queste enormi e gigantesche aree di ghiaccio. Sono stupito di quanto siano potenti le forze che agiscono su di loro”.

La stagione dello scioglimento dei ghiacci della Groenlandia di solito dura da giugno ad agosto. I dati del governo danese mostrano però che l’isola ha già perso più di 100 miliardi di tonnellate di ghiaccio dall'inizio di giugno. “È difficile dire se sarà un anno record per lo scioglimento, ma stiamo osservando una grande massa di aria calda e umida sulla calotta glaciale che sta causando un’incredibile quantità di disgelo – ha affermato Brad Lipovsky, glaciologo dell’Università di Washington – . La cosa allarmante, a mio parere, è la risposta politica, o la sua mancanza. L’innalzamento del livello del mare è come un treno che si muove lentamente, ma una volta che inizia a correre non puoi fermarlo. Non è una bella notizia”.

Se tutto il ghiaccio della Groenlandia si sciogliesse, il livello globale del mare aumenterebbe di circa 6 metri e, sebbene sia improbabile che ciò accada in un qualsiasi tipo di scala temporale prevedibile, gli scienziati hanno avvertito che lo scioglimento ha raggiuto un punto critico, procedendo più velocemente di quanto fatto negli ultimi 12mila anni, con una perdita di ghiaccio pari a circa un milione di tonnellate al minuto. Complessivamente, si stima che la Groenlandia e la regione polare dell’Antartide abbiano perso insieme 6,3 trilioni di tonnellate di ghiaccio dal 1994.

900 CONDIVISIONI
Quante auto dovrà distruggere la grandine perché tu la smetta di ignorare i cambiamenti climatici?
Quante auto dovrà distruggere la grandine perché tu la smetta di ignorare i cambiamenti climatici?
Nuovo farmaco Covid dà risultati promettenti: “Il 93% dei pazienti dimesso in 5 giorni”
Nuovo farmaco Covid dà risultati promettenti: “Il 93% dei pazienti dimesso in 5 giorni”
Donna non vaccinata contagiata da due varianti contemporaneamente: primo caso, morta dopo 5 giorni
Donna non vaccinata contagiata da due varianti contemporaneamente: primo caso, morta dopo 5 giorni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni