638 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Giugno 2021
18:12

Il vaccino cubano Abdala è efficace al 92% contro Covid-19

Dopo l’annuncio dei risultati raggiunti da Soberana 02, anche la formulazione anti-Covid sviluppata dal CIGB di Cuba ha dimostrato di superare ampiamente la soglia di efficacia richiesta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per i vaccini anti-Covid.
A cura di Valeria Aiello
638 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il vaccino anti-Covid Abdala, sviluppato dal Centro di Ingegneria Genetica e Biotecnologia (CIGB) di Cuba, ha mostrato un’efficacia del 92,28% con uno schema vaccinale a tre dosi. Si tratta della seconda formulazione messa a punto nei centri di ricerca cubani ad aver superato la soglia di efficacia (50%) richiesta dall’Organizzazione Mondiale di Sanità dopo Soberana 02, che in seguito la somministrazione di due delle tre dosi previste ha raggiunto un’efficacia preliminare del 62%.

La sperimentazione di fase 3 di Abdala, cominciata lo scorso 22 marzo nelle province di Santiago de Cuba, Guantanamo e Granma su oltre 48mila volontari di età compresa tra i 19 e 80 anni, prevedeva la somministrazione di tre dosi di vaccino (o placebo) a distanza di 14 giorni. Una volta completata l’immunizzazione, i ricercatori hanno valutato le infezioni sintomatiche occorse nei due bracci di trattamento. “Questo ci ha consentito di confrontare le proporzioni tra i vaccinati e il gruppo placebo per valutare l’efficacia del vaccino” ha recentemente spiegato Verena Muzio, direttrice della ricerca clinica al CIGB. “Sono state raccolte le informazioni su coloro risultati positivi e, quando si accumulano i casi di infezione, viene determinata l’efficacia. L’ultima valutazione viene effettuata a 150 casi, come risultato finale dello studio”.

In un incontro con i ricercatori del CIGB, il presidente cubano Miguel Díaz-Canel si è congratulato con gli sviluppatori del vaccino, descrivendo il risultato come impressionante, “un evento che moltiplica l’orgoglio del Paese”. Da parte sua, la direttrice del CIGB, Marta Ayala, ha ringraziato i volontari che hanno preso parte alla sperimentazione di Abdala nei centri vaccinali di Cuba. Adbala, ha aggiunto, “è un omaggio a Jose Martì (l’eroe rivoluzionario del poema patriottico da cui prende il nome il vaccino), Fidel Castro, Raul Castro e Díaz-Canel, dedicato ai fondatori e agli attuali ricercatori”.

Il CIGB ha confermato l’elevata efficacia del suo candidato con un messaggio pubblicato su Twitter, sottolineando in un altro tweet che con il raggiungimento di tale risultato “Cuba avrà due vaccini che soddisfano i requisiti minimi di efficacia stabiliti dall’Organizzazione Mondiale di Sanità”. Con questi risultati, nei prossimi giorni verrà presentata la richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza all’autorità di regolamentazione dei farmaci di Cuba, il Centro per il Controllo Statale dei Medicinali, Apparecchiature e Dispositivi Medici (CECMED).

638 CONDIVISIONI
28131 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni