Se tra gli esseri umani la monogamia inizia a vacillare, tra i pinguini è ancora una cosa seria e a darcene dimostrazione sono le immagini girate da National Geographic che hanno fatto il giro del mondo. Nel video è possibile vedere il ritorno al nido di un pinguino maschio che però sembrerebbe essere già stato sostituito: insieme alla compagna trova infatti un altro maschio. A questo punto la rissa è inevitabile e i due di scontrano a colpi di becco e di ali, nel giro di pochi minuti c’è sangue ovunque.

I pinguini sono conosciuti per la loro fedeltà al partner, nel 72% dei casi infatti si accoppiano con lo stesso individuo dell’anno precedente. Ecco perché il maschio in questione si è recato nello nido che conosceva, a quanto pare però la sua compagna apparteneva al restante 28% e lo aveva già sostituito. Secondo i ricercatori, quando i pinguini si separano lo fanno per motivi logistici, ad esempio non ci incrociamo a livello di tempistiche o non riescono a trovare il nido. Quanto ai veri e propri “divorzi”, si tratta di casi molto rari. Non mancano episodi di “prostituzione”, quando cioè la femmina si concede ad altri maschi che possano aiutarla a costruire il nido recuperando le pietre di cui c’è bisogno, ovviamente la scelta ricade su pinguini “single” per evitare il fight club a cui abbiamo assistito in questo caso.

Come fanno a farsi tanto male? Oltre ad utilizzare il becco, i pinguini sfruttano le ali che sono dotate di ossa molto resistenti, insomma sanno come farsi male. I pinguini in questione sono quelli di Magellano che si trovano lungo le coste dell’America del Sud e delle isole Falkland, con il loro caratteristico piumaggio bianco e nero, sono alti circa 50 centimetri e pesano fino a 5 chili. Il periodo del corteggiamento è a metà settembre, mentre a inizio ottobre vengono deposte le uova. A questo punto, maschio e femmina si alternano nella cova e nella cura del cibo (pesce), per evitare di lasciare incustoditi i piccoli che nasceranno a fine ottobre.

Una volta visto il video la domanda sorge spontanea: ma alla fine, la femmina chi ha scelto? Se il maschio è stato tradito ci sarà pure un perché, noi non lo conosciamo ma lei sì e per questo ha scelto l’amante.

[Foto copertina di National Geographic]