1 Ottobre 2018
18:58

Il cioccolato fondente contiene vitamina D: la verità sullo studio che ci ha fatto sognare

I ricercatori hanno scoperto che il cacao contiene vitamina D2 che fa bene alla nostra salute, questo significa che nel cioccolato fondente possiamo trovare questa vitamina. Attenzione però, gli esperti ci spiegano quali siano i vantaggi della vitamina D2 e perché per integrarla dobbiamo evitare di esagerare.
A cura di Zeina Ayache

Il cacao contiene vitamina D, la stessa vitamina D che fa bene al nostro corpo. Lo studio dei ricercatori della Martin-Luther-Universität Halle-Wittenberg ci ha fatto subito venir voglia di mangiare cioccolato fondente, ma c'è altro che dobbiamo sapere prima di abbuffarci.

Vitamina D, a cosa serve. In questi ultimi anni non si fa che parlare della Vitamina D e del suo importante ruolo per la nostra salute: le persone che hanno carenza di questa vitamina hanno infatti le ossa più fragili e vanno incontro ad un maggior rischio di malattie respiratorie. Come fare allora per integrare la vitamina D? Iniziamo con il dire che esistono due tipologie di vitamina D:

  • vitamina D3, è la vitamina che produciamo nella pelle quando ci esponiamo al sole e in questo modo otteniamo il 90% della quantità di vitamina D di cui abbiamo bisogno
  • vitamina D2, è la vitamina che prendiamo dal cibo, attraverso il pesce grasso o le uova di gallina

Ma cosa fare durante l'inverno quando i raggi del sole scarseggiano?

Vitamina D nel cacao. Analizzando le vitamine presenti nel cacao, i ricercatori hanno scoperto la presenza di vitamina D, lo stesso vale per i prodotti a base di questo alimento. Come mai? I chicchi di cacao vengono essiccati al sole per due settimane e questo li rende ricchi di vitamina D2.

Attenzione però. Dire che il cacao contiene vitamina D2 non significa che mangiarlo sottoforma di cioccolato fondente ci dia effettivamente un vantaggio. O meglio, gli scienziati spiegano che per ottenere le quantità di vitamina D2 di cui abbiamo bisogno dovremmo mangiare quantità di cacao tali da trasformare questo alimento da vantaggioso a pericoloso: insomma dovremmo mangiarne troppo.

A che serve lo studio? Quanto scoperto è importante comunque perché permette di pensare al cacao come ad un integratore da utilizzare all'interno di altri alimenti per incrementare l'apporto di vitamina D.

La carenza di vitamina D è una “pseudo-malattia” inventata per vendere integratori: ipotesi choc
La carenza di vitamina D è una “pseudo-malattia” inventata per vendere integratori: ipotesi choc
La vitamina D non protegge il cervello dal Parkinson e dall'Alzheimer: dietrofront degli scienziati
La vitamina D non protegge il cervello dal Parkinson e dall'Alzheimer: dietrofront degli scienziati
La vitamina D riduce il rischio di tumore al colon-retto, il più comune in Italia
La vitamina D riduce il rischio di tumore al colon-retto, il più comune in Italia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni