Il caldo ci rende egoisti, questo è quanto sostengono i ricercatori della Lehigh University che, attraverso uno studio suddiviso in tre parti, hanno analizzato gli effetti delle alte temperature sul nostro comportamento prosociale e sulla nostra volontà di dedicarci al prossimo. La ricerca, intitolata “Exploring the impact of ambient temperature on helping”, è stata pubblicata sullo European Journal of Social Psychology.

Lo studio, parte 1. Per giungere alle loro conclusioni, gli scienziati hanno suddiviso il loro studio in tre parti, per ognuna delle quali hanno testato l'effetto del caldo sulle persone. Nella prima parte dello studio, i ricercatori hanno osservato il comportamento di un gruppo di commessi all'interno di un negozio con temperature particolarmente alte. Dai dati raccolti è emerso che gli addetti ai lavori risultavano il 50% meno interessati ad offrire il loro aiuto ai clienti, a fare suggerimenti e ad ascoltare rispetto al gruppo di controllo.

Lo studio, parte 2. Nella seconda parte dello studio, i ricercatori hanno chiesto ad un gruppo di partecipanti di immaginarsi o ricordarsi una situazione in cui hanno sofferto particolarmente il caldo e di misurare il loro stato d'animo in quel momento. Successivamente, ai volontari è stato chiesto di rispondere ad un altro test gratis. A questo punto solo il 34% dei partecipanti ha accettato di rispondere, contro il 76% di quelli del gruppo di controllo (inseriti cioè in un ambiente con temperature nella norma).

Lo studio, parte 3. Nella terza e ultima parte dello studio, i ricercatori hanno formato due gruppi di studenti, uno inserito in una biblioteca riscaldata e un altro in una biblioteca temperata. Successivamente, ai partecipanti è stato chiesto di rispondere ad alcune domande per un'organizzazione no-profit che si occupava di bambini e persone bisognose. Dai dati raccolti è emerso che solo il 64% degli studenti del primo gruppo ha accettato di rispondere ad almeno una domanda, mentre ha accettato il 95% dei partecipanti del secondo gruppo. E non è tutto. Quelli del primo gruppo hanno risposto ad una media di 6 domande, mentre quelli del solo a 35.

Conclusioni. I ricercatori hanno dimostrato quindi che quando abbiamo particolarmente caldo siamo meno predisposti ad occuparci e interessarci degli altri. Se avete un amico egoista, provata ad accendere il condizionatore, non si sa mai che possa funzionare.