Lei è Fiona, un esemplare di ippopotamo nata prematuramente lo scorso 24 gennaio nello Zoo di Cincinnati, e sta facendo i suoi primi passi. La piccola, di età non certo di stazza, è la figlia di Bibi, un ippopotamo di 17 anni, ed ha sorpreso tutto lo zoo venendo al mondo sei settimane prima del previsto e preoccupando molto i veterinari. Fiona infatti pesava solo 13 chili, 11 in meno rispetto al minimo previsto dalla media che sta tra i 24 e i 45 chili.

Per fortuna al momento della nascita Fiona era in salute, il cuore e i polmoni erano già sviluppati e rispondeva adeguatamente gli stimoli. Purtroppo restava in dubbio lo sviluppo del cervello e dei muscoli e per questo si era temuto per il peggio. Dopo un paio di giorni dalla nascita, Fiona si è mostrata subito una combattente e ha reagito bene alle cure guadagnando peso di giorno in giorno.

Per aiutarla a sviluppare la muscolatura, i veterinari hanno consigliato a Fiona di fare ‘acquagym': in pratica attività sportiva in acqua. Fino al 4 febbraio le sue condizioni erano stabili ed era necessario un apporto maggiori di ossigeno visto che i suoi polmoni assorbono più anidride carbonica del previsto e riducono il livello di ossigeno, il che è pericoloso per la salute.

Vederla muovere i suoi primi passi, seppur instabili, è stato commovente per tutti coloro che in questi giorni si stanno prendendo cura di lei nella speranza che possa sopravvivere e crescere sana come gli altri ippopotami. Attualmente pesa circa 17 chili, sta imparando a succhiare il latte (il che le permette di nutrirsi di più) e grazie all'attività in acqua sta diventando sempre più forte.

[Foto Zoo di Cincinnati]