I fratelli minori sono più delinquenti dei fratelli maggiori e la responsabilità di questa tendenza alla criminalità potrebbe essere attribuibile alle attenzioni che i genitori riservano ai figli. Vediamo insieme come gli scienziati abbiano scoperto che i fratelli minori sono più delinquenti e come questo sia possibile.

Fratelli minori e maggiori a confronto. Studi passati hanno dimostrato, sorprendentemente, che il livello di educazione varia molto a seconda dell’ordine di nascita dei fratelli, ma, prima di ora, non era chiaro come essere fratelli minori o maggiori potesse, e se potesse realmente, influenzare anche il rapporto con la criminalità. Per poter chiarire la questione, gli scienziati hanno raccolto dati relativi a giovani in Florida e giovani in Danimarca e li hanno messi a confronto, considerando che queste due nazioni sono molto differenti tra loro, sia a livello di criminalità, sia a livello di punizione dei criminali, così come anche come densità demografica.

La criminalità dei fratelli minori. Pur essendo due Paesi molto diversi, Danimarca e Florida hanno portato a risultati uguali. Gli esperti fanno sapere che nelle famiglie con due o più figli, i secondi maschi erano il 20-40% in più delinquenti rispetto ai primogeniti. Lo stesso discorso non vale però le femmine nate per seconde.

Com’è possibile? Gli scienziati, sorpresi dell’evidente differenza tra fratelli maggiori e minori in relazione al rapporto con la criminalità, si sono chiesto cosa potesse essere la causa di questo peggioramento. Analizzando le informazioni sui partecipanti hanno escluso un diverso stato di salute, livelli di istruzione squilibrati o problemi cognitivi: tra grandi e piccoli non c’erano differenza importanti.

Attenzione, genitori. L’unico aspetto che potrebbe essere la causa di questa maggiore tendenza alla delinquenza da parte dei figli più piccoli sembrerebbero essere le attenzioni ricevute dai figli da parte dei genitori. “Pensiamo che le differenti cure da parte dei genitori possano essere un potenziale fattore che contribuisce alla differenze relative alla delinquenza che caratterizzano i secondogeniti”, spiegano gli esperto. In pratica, i figli nati per secondi tendono ad avere meno attenzioni rispetto ai primi, perché i primi godono delle cure materne sia dopo la loro nascita, sia in seguito a quella dei fratelli. È vero che una volta nati i secondi, le attenzioni al primo si riducono poiché si dividono e ridistribuiscono, però, a livello quantitativo, il totale delle cure che riceve il primo è comunque superiore a quello del secondo e dei successivi.

Lo studio è intitolato “Birth Order and Delinquency: Evidence from Denmark and Florida”.