5 Agosto 2021
18:49

I figli dei forti bevitori hanno un più alto rischio di soffrire di disturbi mentali

Lo dimostra un nuova ricerca danese che ha preso in esame 91 studi sulle conseguenze del bere eccessivo di un membro della famiglia sugli altri familiari, compresi i bambini.
A cura di Valeria Aiello

I danni correlati all’alcol non si limitano solo ai bevitori. Il consumo eccessivo di alcolici di un membro della famiglia ha un impatto negativo anche sugli altri familiari, compresi i figli, che hanno un più alto rischio di soffrire di disturbi di mentali. Lo dimostra una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Studies on Alcohol and Drugs da un team di esperti dell’Università di Aarhus, in Danimarca, che ha preso in esame 91 studi sul tema per fornire un quadro più completo del danno indiretto del consumo di alcolici alle altre persone. In particolare, i ricercatori hanno osservato che i figli dei forti bevitori hanno una probabilità di elevata di manifestare una serie di problemi psichici durante l’infanzia e l’adolescenza.

Negli ultimi 10 anni, c'è stata un'espansione della ricerca sulle conseguenze dell’alcol che si estendono oltre il bevitore – spiega Julie Brummer del Dipartimento di Psicologia e Scienze Comportamentali dell’Università di Aarhus e autrice principale dello studio – . Sebbene alcuni studi dimostrino che il danno causato dal bere da parte di estranei può essere più diffuso, i danni causati da parenti stretti, come i familiari e gli amici della famiglia, possono essere più gravi e angoscianti”.

Gli studi esaminati dai ricercatori, basati principalmente su rapporti ospedalieri e registri centralizzati, hanno consentito di descrivere un’ampia gamma di effetti negativi a seconda dell’età dei ragazzi. Questi danni includevano una serie di disturbi di salute mentale, con la tendenza a sviluppare comportamento violento o criminale durante l’adolescenza e oltre. I bambini avevano anche maggiori probabilità di avere un basso rendimento scolastico, subire abusi e/o abbandono, oppure di finire in affidamento. Dall’analisi è inoltre emerso un rischio più elevato di ricovero ospedaliero per malattia o lesioni.

I registri sono in grado di collegare facilmente i familiari più stretti e seguire le persone per lunghi periodi di tempo per studiare gli esiti a lungo termine – ha aggiunto Brumer – . Soprattutto nei Paesi nordici ci sono molti dati, inclusi quelli relativi alla salute fisica e mentale, che ci hanno dato modo di osservare i danni riportati dai familiari dei forti bevitori”.

Il vaccino di Astrazeneca comporta un lieve aumento del rischio di disturbi emorragici
Il vaccino di Astrazeneca comporta un lieve aumento del rischio di disturbi emorragici
Il colesterolo alto aumenta di sette volte il rischio di infarto nei pazienti Covid
Il colesterolo alto aumenta di sette volte il rischio di infarto nei pazienti Covid
Chi fuma ha un rischio fino a 10 volte più alto di morire di Covid
Chi fuma ha un rischio fino a 10 volte più alto di morire di Covid
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni