Più o meno tutti ci ricordiamo il momento in cui abbiamo scoperto che Babbo Natale era in realtà tutta finzione. Alcuni si ricordano le emozioni che hanno provato e la totale delusione nel venire a conoscenza che anche i genitori dicono le bugie. Gli scienziati si sono chiesti quali fossero le conseguenze del mito di Babbo Natale su tutta la famiglia e quando, mediamente, i più piccoli smettono di crederci: ecco cosa hanno scoperto.

Vorremmo ancora crederci. Gli scienziati hanno raccolto le risposte di 1200 persone sottoposte a questionari utili a comprendere gli effetti del mito di Babbo Natale sull'infanzia. Dai dati raccolti è emerso che:

  • il 34% delle persone vorrebbe ancora credere a Babbo Natale, mentre il 50% è contento di svelato la verità
  • circa il 34% delle persone sostiene di essersi comportato meglio da bambino grazie al pensiero di Babbo Natale, mentre il 47% sostiene che il rischio di perdere i regali non ha impedito loro di comportarsi male
  • mediamente l'età in cui smettiamo di credere a Babbo Natale è 8 anni
  • il 65% delle persone ha continuato a far finta di credere a Babbo Natale da bambino, pur sapendo che non era vero
  • un terzo dei partecipanti ha ammesso di essersi sentito sconvolto quando ha scoperto dell'inesistenza di Babbo Natale, il 15% ha dichiarato di essersi sentito tradito dai genitori e il 10% di aver provato rabbia
  • il 30% delle persone ha dichiarato di aver perso così fiducia degli adulti
  • il 31% dei genitori ha dichiarato di aver mentito ai figli che chiedevano loro direttamente se Babbo Natale fosse vero, il 40% ha ceduto e ammesso la triste verità
  • il 72% dei genitori ammette di essere felice di aver mentito ai figli raccontando loro dell'esistenza di Babbo Natale sostenendo che si tratta di un modo per giocare con loro

Genitori, prestate più attenzione. I ricercatori fanno sapere inoltre che la ‘colpa' della fine di quest'era infantile, cioè dello scoprire che Babbo Natale non esiste, è principalmente proprio dei genitori che, inconsciamente, commettono errori come non nascondere bene i regali, fare troppo rumore quando li mettono sotto l'albero o mangiano i biscotti e il latte o quando lasciano il prezzo sulle confezioni.

Un mito discusso. Se sia giusto o no dire esplicitamente ai bambini che Babbo Natale non esiste è un dubbio che hanno molti genitori e la scienza non sa dirci come sia meglio comportarci, in ogni caso, non preoccupatevi, quando i bambini capiscono che ciò che desiderano può essere acquistato e che è effettivamente poco credibile che un uomo riesca in una notte a consegnare i regali a tutti, per di più passando dal camino, lo capiscono da soli. In quel momento saranno anche abbastanza grandi e maturi per superare il ‘lutto'.