Foto di Zamnesia
in foto: Foto di Zamnesia

Si chiama Gorilla Glue ed è la super cannabis che, con il suo elevatissimo concentrato di THC, sta ottenendo un grande successo tra i consumatori: l'effetto che ha è infatti estremamente potente e per questo dovrebbe essere fumata con coscienza. Ma come fa ad essere così forte?

I ‘genitori' della Gorilla Blue. La Gorilla Blue è una varietà che nasce dell'incontro tra Chem's Sister, Chocolate Dieser e Sour Dubb, dal sapore dolce e citrico, con un retrogusto terroso, e che ‘vanta' un concentrato di THC potentissimo in grado di ‘sballare' con pochi tiri. La sua pianta rende davvero molto bene, a dire dei suoi produttori.

Elevato THC, colla e gorilla. Lo strain in questione contiene livelli di THC che variano dal 24 al 30% (più generalmente 25%) e proprio per questo è in grado di stenderci come potrebbe fare un gorilla. Il termine ‘glue' è dato dal fatto che è collosa, perché appunto è caratterizzata da un'elevata produzione di resina che la rende appiccisosa, secondo alcuni invece la parola starebbe ad indicare l'effetto che ha sul cervello, ci fa sentire insomma ‘incollati' al divano.

Gli effetti della Gorilla Glue. Per le sue altissime concentrazioni di THC, la Gorilla Glue ha un effetto importante sul nostro cervello, anche se, si dice, molto positivo: in generale il principale sintomo è la rilassatezza estrema, anche se non mancano euforia ed emozioni forti. Proprio perché molto ‘invasiva', la Gorilla Glue non può essere fumata da tutti, in particolare dai principianti, il rischio potrebbe essere quello di passare il tempo successivo al consumo completamente distesi sul divano: gli effetti durano a lungo, oltre ad essere immediati.

Gorilla Glue e terapia. Molti sono coloro che utilizzano questo strain a scopi terapici, è infatti indicata per contrastare il dolore, con un sollievo quasi istantaneo, e per combattere insonnia, è infatti molto rilassante, e ansia.