Negli strofinacci che usiamo comunemente in cucina vivono milioni di batteri potenzialmente pericolosi per la nostra salute, che ci esporrebbero al rischio di contaminazioni e intossicazioni alimentari. Ma quale abitudini ci mettono più in pericolo?

Le cause. Le consuetudini, che secondo i ricercatori porterebbero alla proliferazione di batteri potenzialmente pericolosi per l'uomo, sarebbero molteplici:

  • Utilizzare panni polivalenti inumiditi
  • Non lavarsi le mani correttamente
  •  Vivere in un nucleo familiare numeroso
  • Abitudini alimentari non vegetariane

Come evitare la contaminazione degli stracci . La ricerca conclude, che le famiglie con soggetti a rischio e più vulnerabili alle infezioni, come anziani, bambini o malati cronici, dovrebbero porre molta più attenzione alle pratiche igieniche in cucina, ad esempio

  • Evitare gli strofinacci umidi
  • Usare panni di carta monouso

Le malattie che rischiamo . Gli studiosi hanno preso a campione 100 asciugamani di stoffa, trovandone 49 contaminati da batteri potenzialmente pericolosi. Fra gli inquilini indesiderati più popolosi dei nostri stracci da cucina (quasi 2 terzi delle contaminazioni) ci sarebbero sia l'Escherichia coli sia l'Enterococcus, batteri fecali che possono portare:

  • Febbre
  • Crampi intestinali
  • Vomito
  • Polmoniti

Lo Staphylococcus aureusi invece troverebbe  il suo habitat ideale negli strofinacci umidi di famiglie con abitudini alimentari carnivore ed è portatore di

  • Meningiti
  • Shock tossico
  • Sepsi

Conclusioni. "Il nostro studio dimostra, che la composizione familiare e le pratiche igieniche hanno influenzato il carico microbico degli asciugamani da cucina", ha affermato la dott.ssa Susheela Biranjia-Hurdoyal "Abbiamo anche scoperto che la dieta, il tipo di utilizzo e l’uso di panni umidi, potrebbero essere molto importanti nel promuovere la crescita di potenziali batteri responsabili dell'avvelenamento da cibo".