La Giornata della Terra, prevista per il 22 aprile e istituita nel 1970, ci ricorda, per almeno 24 ore, quale sia il nostro impatto sul Pianeta che ci ospita e di cui ci sentiamo proprietari al punto da aver ucciso migliaia di animali fino a portare all’estinzione moltissime specie. Vediamo insieme cosa possiamo fare per essere parte attiva dell’edizione 2019 della Giornata della Terra e cos’è.

Giornata della Terra, cos’è

La Giornata mondiale della Terra, o Earth Day, si celebra ogni anno il 22 aprile dal 1970, quando è nata per sottolineare la necessità di occuparsi del nostro Pianeta e di sensibilizzare tutti noi a tematiche che possono sembrarci lontane, ma che sono in realtà alla base della nostra sopravvivenza: la scomparsa di habitat naturali, l’estinzione di specie animali, l’inquinamento della plastica e dello smog sono solo alcuni dai danni provocati dall’uomo che come conseguenza stanno avendo i cambiamenti climatici, il riscaldamento globale e l’incremento delle malattie.

Giornata della Terra 2019, proteggere gli animali

Per l’edizione 2019 ci concentriamo sulla protezione delle specie animali che stiamo portando all’estinzione con un tasso più rapido di quanto sarebbe avvenuto naturalmente. Ormai siamo tutti consapevoli di essere l’acceleratore e la causa della sesta estinzione di massa, un transizione bionica che porta alla scomparsa di molti animali prima di iniziare un nuovo ciclo. Insetti, coralli, elefanti, giraffe, orsi polari, balene e api sono solo alcuni degli animali a cui stiamo rendendo impossibile la vita. La buona notizia è che il tasso di estinzione può essere rallentato e molte specie animali possono essere protette e aiutare a crescere di nuovo, ma come?

Cosa fare per proteggere gli animali

Proteggere gli animali è possibile, basta:

  • Educare e rendere consapevoli più persone possibili dell’esistenza dell’estinzione di massa e delle sue conseguenze (ad esempio senza insetti rischiamo di non avere più frutta, verdure e piante, poiché è grazie a loro che avviene l’impollinazione)
  • Raggiungere importanti vittorie politiche che proteggono ampi gruppi di specie, nonché singole specie e i loro habitat
  • Costruire e attivare un movimento globale che abbracci la natura e i suoi valori
  • Incoraggiare azioni individuali come l'adozione di una dieta vegetariana e l'interruzione dell'uso di pesticidi ed erbicidi.