Per celebrare la Giornata Mondiale della Terra del 22 aprile, la Fondazione UniVerde e la Società Geografica Italiana Onlus indicono la nona edizione del concorso nazionale di fotografia geografico – ambientale “Obiettivo Terra” il cui vincitore si porterà a casa ben 1.000 euro. Ecco cosa bisogna fotografare e come partecipare al contest fotografico.

Perché partecipare. Il concorso è dedicato a tutti coloro che desiderano valorizzare e promuovere il proprio patrimonio ambientale e paesaggistico, compresi borghi, tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali che si ‘nascondono' nei nostri meravigliosi parchi nazionali, ragionali ed interregionali, ma anche nelle Aree Marine Protette d'Italia. Partecipare significa non solo poter sperare di vincere 1.000 euro, ma anche raccontare le bellezze del territorio italiano e, in un certo senso, difenderle.

Chi può partecipare. Le regole per partecipare sono semplici:

  • il concorso è aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 21 marzo 2018
  • il soggetto fotografato dovrà necessariamente rappresentare un’immagine di un Parco Nazionale, Regionale o interregionale italiano o di un’Area Marina Protetta (l’elenco completo dei parchi è consultabile sul sito di Federparchi www.parks.it);
  • con la candidatura della foto il concorrente ne certifica l’autenticità e la titolarità;
  • la fotografia candidata non deve essere già stata oggetto di premiazioni in altri concorsi di carattere nazionale o internazionale;
  • la fotografia candidata non deve in alcun modo ledere alcun diritto di terzi né violare le leggi vigenti;
  • in ogni caso l’autore manleva l’organizzazione da tutte le responsabilità, costi e oneri di qualsivoglia natura che dovessero essere sostenuti a causa del contenuto della fotografia;
  • non potranno partecipare i dipendenti dei soggetti promotori del concorso.

Come partecipare. Le modalità di partecipazione, che è del tutto GRATUITA, sono:

  • ogni partecipante può candidare soltanto una fotografia a colori pena l’esclusione dal concorso;
  • è possibile candidare la foto dal 21 dicembre (solstizio d’inverno) al 21 marzo 2018 (primo giorno di primavera e Giornata Internazionale delle Foreste) attraverso il sito www.obiettivoterra.eu (sono attivi dei banner anche sui siti www.fondazioneuniverde.it e www.societageografica.it e di eventuali altri partner del concorso) salvo diversa comunicazione dai soggetti promotori;
  • ogni concorrente dovrà compilare la scheda di registrazione con i dati anagrafici (cognome, nome, luogo e data di nascita, etc.), almeno un recapito telefonico, selezionare il Parco dal menù a tendina e compilare tutti i campi obbligatori;
  • l’indicazione errata dei dati richiesti può portare all’esclusione della foto dal concorso;
  • la fotografia candidata non si può ritirare ne sostituire con altra foto;
  • sono escluse dalla partecipazione al concorso tutte le foto scattate in altre aree protette (riserve statali, riserve regionali, oasi, ecc.) che non ricadano all’interno di un Parco nazionale, regionale o interregionale o in un’Area Marina Protetta.

Come devono essere le fotografie e quali sono i criteri. La fotografia deve essere scattata secondo tecniche specifiche:

  • sono ammesse foto in formato digitale, a colori, di risoluzione minima 1600×1200 pixel in formato orizzontale o verticale e che non superino i 15 Mb;
  • le foto inviate devono essere quelle ottenute da un unico scatto;
  • sono ammesse foto recanti regolazioni del contrasto, della luminosità e l’uso di filtri purché non alterino il soggetto dell’immagine;
  • non sono ammessi fotomontaggi, foto con scritte sovraimpresse (firme, ecc), bordi, cornici o con altri tipi di addizioni o alterazioni;
  • non sono ammesse foto in bianco e nero
  • criteri fondamentali sulla base dei quali saranno selezionate le fotografie sono aderenza all’obiettivo del concorso, originalità, qualità tecnica e qualità artistica.

Pre-selezione e selezione. Come vengono scelte le fotografie. Per quanto riguarda la pre-selezione, le fotografie saranno oggetto di una pre-selezione a cura della Fondazione UniVerde e della Società Geografica Italiana. I partecipanti su richiesta della Fondazione UniVerde, dovranno fornire, pena l’esclusione dal concorso, tutte le informazioni ritenute necessarie ai fini della verifica dell’autenticità delle immagini. Per quanto riguarda poi la selezione finale e quindi la decretrazione del vincitori, dal concorso ci fanno sapere che:

  • la selezione finale, con decretazione del vincitore, avverrà ad opera di una Giuria di esperti in materia geografico – ambientale, scientifica, sociologica, mediatica e fotografica
  • il giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile.
  • il vincitore sarà informato non appena si avrà il responso della Giuria e dovrà presenziare alla cerimonia di premiazione.
  • tutti i partecipanti riceveranno una e-mail di invito alla cerimonia di premiazione sulla casella di posta indicata nel form di registrazione.
  • i “like” alle foto candidate, le visualizzazioni delle stesse ed eventuali condivisioni (è vietata la riproduzione priva di watermark) sono puramente indicativi e non influiscono nella valutazione delle immagini.

Cosa si vince. Per quanto riguarda il premio, non è previsto solo quello per il primo classificato:

  • al vincitore del concorso sarà assegnato un premio di € 1.000 (euro mille) e gli verrà donata una targa – ricordo dai soggetti promotori
  • la fotografia vincitrice sarà esposta su una maxi-affissione a Roma
  • il premio verrà consegnato durante la cerimonia di premiazione che si svolgerà a Roma il 23 aprile 2018
  • sono previste menzioni speciali per diverse categorie (Alberi e foreste, Animali, Area costiera, Fiumi e laghi, Paesaggio agricolo e Turismo sostenibile)

Per tutti i dettagli è possibile consultare il sito Obiettivoterra.eu.