Un italiano di 52 anni si è presentato al pronto soccorso poiché piangeva sangue da entrambi gli occhi, senza però provare dolore. L'uomo soffriva di emolacria e gli esperti dell'Humanitas, l'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di Milano, ci spiegano come sia possibile e quali siano le cause di questa condizione.

L'uomo che piangeva sangue. La dottoressa Alessandra Di Maria, sul The New England Journal of Medicine, riporta il caso dell'uomo italiano di 52 anni che si è presentato al pronto soccorso a causa di una lacrimazione piuttosto particolare: le lacrime infatti contenevano sangue. Il paziente ha raccontato di aver iniziato a sanguinare da entrambi gli occhi spontaneamente due ore prima di essersi recato al pronto soccorso, la lacrimazione è durata giusto qualche minuto e si è presentata senza dolore.

Cosa ha provocato la lacrimazione. Secondo quanto riportato dallo stesso paziente, l'uomo non aveva subito traumi orbitali, oculari o nasali, insomma non c'erano cause apparenti che potessero spiegare quella lacrimazione, inoltre non erano presenti sanguinamenti da altri parti del corpo, né lividi. Il paziente stava assumendo captopril, un trattamento per una lieve ipertensione e la sua pressione sanguigna era normale. Dopo un'analisi clinica, i medici hanno riscontrato una leggera iperemia (aumento di flusso sanguigno in una determinata parte del corpo), ma senza edema periorbitale o palpebrale. Tra l'altro l'uomo non aveva difficoltà alla vista e riusciva a muovere gli occhi.

Emolacria, cos'è. Gli esperti hanno evidenziato la presenza di emangiomi (tumore vascolare) all'interno d entrambe le palpebre e sono giunti alla conclusione che il sintomo riportato fosse dovuto da emolacria, una condizione rara che è caratterizzata proprio dalla presenza di sangue nelle lacrime e che si presenta in casi di infezioni, infiammazione, traumi agli occhi e tumori vascolari degli occhi. All'uomo sono state somministrate gocce oftalmiche per trattare gli emangiomi palpebrali e un anno dopo l'episodio non ha più avuto episodi di lacrimazione con sangue.